BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia e sindacati Governo Letta: Giovannini nega modifiche ma qualcosa si farà

Il punto della situazione dopo le parole del Ministro Giovannini di ieri



AGGIORNAMENTO Il ministro Giovannini ha negato ieri modifiche alla riforma Fornero, l'attuale legge sulle pensioni. Così hanno titolato i maggiori organi di stampa. In realtà, ascoltando bene le sue parole, qualcosa potrebbe ancora cambiare. E non è un caso che diverse testate, tra cui il Sole24ore, ma anche On. Damiano e sindacati, rilancino nuove possibilità di uscità anticipata e flessibile, anche seguendo la stessa proposta del Ministro Giovannini fatta ad inizio settembre, su uscita anticipata basata su una sorta di prestito tra Inps e pensionando. Oggi usciremo con ben 5 articolo sulle possibilit novità per la riforma delle pensioni

Oggi la commissione Lavoro svolgerà l’audizione del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Enrico Giovannini, sul complesso delle problematiche relative all’attuazione delle politiche previdenziali e alle prospettive di evoluzione del sistema pensionistico.

Secondo quanto riferito dal ministro Giovannini, oggi si sapranno le misure cui il governo intende lavorare per la Legge di Stabilità. Ma l'interrogativo riguarda le pensioni, giacchè, in occasione del voto di fiducia, il premier Enrico Letta, nel suo discorso programmatico, non ha fatto accenno all'inserimento delle modifiche auspicate in merito.

Gli argomenti, dal cuneo fiscale, al reddito minimo, all'Imu 2013 sono moltissimi, e ci si augura che anche il sistema previdenziale avrà il suo spazio. Molti ritengono che potrebbero arrivare misure per gli esodati, mentre appaiono difficili misure per adottare quel sistema di flessibilità avanzato da Cesare Damiano, che prevede un’uscita anticipata dal lavoro, a 62 anni, con 35 anni di contributi, e un sistema di penalizzazioni e incentivi, per chi resta oltre la soglia attuale dei 66 anni fino ad un massimo di 70 anni.

Il problema per l’approvazione di tale sistema è di natura economica poiché mancano le coperture necessarie per metterlo in atto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il