Decreto Pubblica amministrazione:precari,assunzioni,pensioni. Discussione voto continua

Voto Decreto Salva Precari continua anche oggi: le incongruenze



E' ripresa oggi, giovedì 10 ottobre,in Senato, la discussione per eventuali modifiche al decreto sulla Pubblica Amministrazione salva-precari. Il voto in Aula del Senato agli emendamenti del decreto per i precari della pubblica amministrazione e sulle misure di contenimento delle spesa è, dunque, ancora slittato.

Il rinvio si è reso necessario per l'impatto determinato dalle valutazioni della commissione Bilancio sul decreto che meritano approfondimenti. Il decreto Salva-precari, approvato il 31 agosto scorso dal governo e pensato dal ministro per la Funzione Pubblica Gianfranco D'Alia per stabilizzare i precari della Pa, va infatti riscritto perché, secondo la Commissione Lavoro, presenta troppe incongruenze con la legislazione vigente.

La prima obiezione è nella contraddizione tra le sanzioni ai dirigenti che ricorrono a nuovi contratti a termine, previste dalla legge, e la disposizione del decreto che prevede la rinnovabilità dei contratti in corso fino al 2015.

La seconda riguarda la riserva del 50% prevista nei concorsi pubblici, cosa che provocherebbe ‘l'affievolimento del principio costituzionale’ che nella pubblica amministrazione si entra per concorso e il ‘depotenziamento’ delle norme sulla mobilità dei dipendenti pubblici.

Secondo la commissione, infatti, i posti vuoti andrebbero coperti spostando il personale interno, nessuno può assumere nuovi dipendenti senza verificare che la mobilità, e cioè lo spostamento di personale già assunto, supplisca al bisogno di personale.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il