BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge di Stabilità 2013-2014: novità e misure possibili. Ipotesi su cui si sta lavorando

Imu, esodati, tasse, taglio cuneo fiscale, ammortizzatori sociali: le misure della nuova Legge di Stabilità



La nuova Legge di Stabilità, manovra che nelle intenzioni del governo dovrebbe servire a spingere sull'acceleratore della ripresa, “sarà imperniata sulla riduzione del carico fiscale sul lavoro” ha detto il premier, Enrico Letta, al presidente dell'Abi Antonio Patuelli e al presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi negli incontri di ieri a palazzo Chigi.

Le misure che Letta ha annunciato riguardano interventi per rendere più pesanti le buste paga dei lavoratori, alleggerire il carico per le imprese e incentivare il lavoro a tempo indeterminato.

Il premier Letta ha sottolineando la necessità di un intervento per tenere sotto controllo deficit e debito, con tagli di spesa e dismissioni per arrivare a un cambio di tendenza nel 2014.

Secondo quanto riferito da fonti di governo, non si sarebbe affrontata la richiesta del numero uno di Confindustria che ha ribadito che per un taglio efficace del cuneo fiscale servono almeno 10 miliardi.

Obiettivo è comunque un taglio del cuneo fiscale per garantire ai lavoratori, dal 2014, buste paga più pesanti. Sul fronte Imu, dopo essere saltato e successivamente riammesso l'emendamento del Pd che tendeva ad escludere dallo stop alla prima rata i più abbienti, ieri su questa proposta c’è stato un dietrofront.

In discussione poi per la nuova Legge di Stabilità altre misure come il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali e le spese indifferibili (contratti e investimenti), una possibile revisione delle aliquote Iva, che dovrebbe arrivare, secondo fonti, solo il prossimo anno, e soluzioni necessarie all’ancora aperta questione esodati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il