BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Service Tax al posto di Imu e Tares: chi, quando e come pagherà nuova tassa casa

Nuova service tax dal 2014, progressiva e pagata in base all’Isee. Come funzionerà



La Service Tax, la nuova tassa che comprenderà Tares e Imu, imposta per pagare i servizi locali, che colpirà proprietari e affittuari, poiché la nuova tassa è diretta a chi usufruisce dei servizi locali, entrerà in vigore dal prossimo 2014. La nuova tassa, che sarà progressiva, riguarderà la gestione dei rifiuti urbani e dei servizi indivisibili.

La componente sui servizi indivisibili sarà a carico sia del proprietario sia degli occupanti e per la determinazione del suo valore di pagamento il Comune potrà scegliere come base imponibile o la superficie o la rendita catastale e in questo caso il pagamento della tassa sarà a carico sia del proprietario, perché i beni e i servizi pubblici concorrono a determinare il valore commerciale dell'immobile, sia dall'inquilino, che usufruisce dei beni e servizi locali.

Per la componente della gestione dei rifiuti, invece, che sarà dovuta da chi occupa, a qualunque titolo, locali o aree suscettibili di produrre rifiuti urbani, le aliquote saranno commisurate alla superficie e i parametri saranno decisi dal Comune.

Secondo quanto previsto da una delle modifiche al Dl Imu approvate dalle commissioni Bilancio e Finanze della Camera che nella prima seduta di votazioni degli emendamenti hanno concluso l'esame degli articoli 3 (rimborso ai comuni del minor gettito Imu), 4 (riduzione dell'aliquota della cedolare secca per i contratti a canone concordato) e 5 (disposizioni in materia di Tares’), nell'applicazione della Tares, i comuni dovranno tenere conto dalla capacità contributiva dei nuclei familiari, con riferimento in particolare all'Isee, e del volume della raccolta differenziata conferita da imprese e famiglie.

Per il calcolo della Service Tax, la base imponibile sarà quella dell’Imu, con la rendita originaria dell’immobile rivalutata del 5% e moltiplicata per 160.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il