BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Reddito Minimo in Legge di Stabilità 2013-2014 per disoccupati: come dovrebbe funzionare

Reddito minimo proposto da Giovannini: cos’è e a chi si rivolge



E' stata annunciata dal ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, qualche settimana fa, la possibilità di introdurre un reddito minimo per chi resta senza lavoro o destinato ai nuovi eventuali esodati.

Come spiegato dallo stesso ministro, in particolare “Si tratta di un sostegno per tutti coloro che hanno un reddito al di sotto della soglia di povertà e che si impegnano a perseguire concreti obiettivi di inclusione sociale e lavorativa, come la ricerca di un lavoro, l'attività di cura verso i minori e famigliari non autosufficienti”.

Giovannini ha precisato che “L'Italia è uno dei pochissimi paesi europei privi di un meccanismo di questo tipo, la cui assenza si è fatta fortemente sentire nel corso della crisi al punto tale che abbiamo 5 milioni di persone in condizione di povertà assoluta.

L'obiettivo del Sia è l'acquisto di un paniere di beni e servizi decoroso, non si tratta quindi di un reddito di cittadinanza rivolto a tutti ma di un sostegno rivolto ai poveri individuati in base al sistema Isee in via di riforma”.

Questa novità è rivolta anche a tutti coloro che hanno perso il lavoro, di età compresa fra i 55 e i 64 anni, ma potrà essere rivolto a tutti i cittadini, inclusi gli immigrati legalmente residenti o quelli stabilmente residenti secondo le direttive comunitarie, che si trovano ad affrontare un periodo di crisi economica.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il