BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Legge di Stabilità 2013: aumento stipendi in busta paga. Di quanto potrebbe essere e per chi

Taglio del cuneo fiscale: come funzione e per chi vale


Lavoro, tasse, buste paga al centro della nuova Legge di Stabilità. Secondo quanto annunciato dal premier Enrico Letta, il prossimo anno i lavoratori potrebbero ricevere buste paga più pesanti con incrementi che potrebbero essere compresi tra i 250 e i 300 euro.

Secondo fonti sindacali, considerando il pacchetto da 5 miliardi che il governo metterà in campo, per ogni miliardo di euro di riduzione del cuneo fiscale mediamente i salari avrebbero un aumento di circa 100 euro. Gli aumenti saranno erogati probabilmente in un’unica tranche, che potrebbe essere la tredicesima 2014.

Secondo Letta, il taglio del cuneo fiscale porterà un beneficio concreto non solo alle imprese ma anche ai lavoratori. Secondo l’Istat, il cuneo fiscale italiano, vale a dire la somma tra le trattenute al lavoratore e gli oneri a carico dell’azienda e le imposte a carico del lavoratore, è fra i più alti d’Europa e il taglio annunciato dal governo ridarebbe competitività alle imprese e accrescerebbe il potere d’acquisto delle famiglie.

Per la parte riguardante le imprese e i lavoratori autonomi, si ipotizza il rafforzamento degli sgravi Irap legati al costo del lavoro e alle assunzioni a tempo indeterminato (la legge di Stabilità 2013, riscritta dagli allora relatori Pier Paolo Baretta e Renato Brunetta già prevede incentivi che scattano dal 2014), il taglio dei premi Inail e nuovi bonus per chi assume giovani svantaggiati da finanziare ancora con i fondi strutturali europei.

Il governo punta a un programma triennale di sgravi, che a regime potrebbe arrivare a 10-15 miliardi. Il bonus cioè aumenterebbe di anno in anno nel periodo 2014-2016, in linea con l’avanzamento del piano di spending review (taglio della spesa pubblica corrente) che sarà portato avanti dal supercommissario, Carlo Cottarelli, che si insedierà il 23 ottobre.




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il 15/10/2013 alle ore 10:30