BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge di Stabilità 2013: Trise nuova tassa sulla casa ufficiale. Chi, quando e come dovrà pagare

Trise sostituisce Service Tax: come funziona e chi deve pagarla



AGGIORNAMENTO Le novità e misure ufficiali approvate nella legge di stabilità 2013-2014 dal Governo Letta le abbiamo spiegate e descritte nel dettaglio in questo articolo

E’ confermato: non si pagherà l’Imu 2013 su prime case e terreni agricoli ma la vera novità riguarda la Service Tax. Dalla bozza circolata sulla nuova Legge di Stabilità sembra, infatti, che la Service tax non esisterà più, sostituita dalla cosiddetta Trise.

Questo nuovo tributo sui servizi comunali sarà diviso in due parti: la prima riguarderà la gestione dei rifiuti urbani, e d è stata battezzata Tari. La Tari sui rifiuti resterà sostanzialmente uguale alla vecchia Tarsu e si pagherà sempre sui metri quadrati e in considerazione del nucleo familiare.

La seconda, invece, coprirà i costi relativi ai servizi indivisibili dei comuni (Tasi) che sarà dovuta da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo le unità immobiliari, con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune le unità stesse.

Il nuovo tributo sarà, dunque, pagato sia dai proprietari che dagli inquilini. E’ la Tasi, tassa sui servizi comunali indivisibili, come la manutenzione delle strade, l'anagrafe, la polizia urbana, la vera novità che prenderà il posto dell'Imu, che viene abolita.

Con l’entrata in vigore del nuovo tributo, i comuni hanno maggiore autonomia e potranno scegliere tra due basi imponibili: la rendita catastale o i metri quadrati. Sulla rendita catastale l'aliquota base sarà dell'1 per mille (contro il 4 per mille della vecchia Imu prima casa) e i Comuni potranno azzerarla oppure elevarla, anche per fasce di reddito, fino al 7,5 per mille per la prima casa.

Per metri quadrati, invece, la base della tassa è 1 euro al metro quadrato, anch’esso può essere aumentato o diminuito. Secondo le stime della Uil servizio politiche territoriali, la Tasi costerà 105-114 euro per una abitazione media, circa la metà della media dell'Imu che era di 225 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il