BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Legge di Stabilità 2013 ufficiale: nessun aumento tasse su azioni, obbligazioni, conti deposito, Bpt

Salta la tassa sulle rendite finanziarie dal 20 al 22%.



AGGIORNAMENTO Le novità e misure ufficiali approvate nella legge di stabilità 2013-2014 dal Governo Letta le abbiamo spiegate e descritte nel dettaglio in questo articolo

Non solo taglio del cuneo fiscale, rifinanziamento della cig, misure a sostegno del lavoro, detrazioni Irap e rivalutazione pensioni: tra le novità introdotte dalla bozza alla Legge di Stabilità, ci sarebbe anche il ritocco all'insù della tassazione sulle rendite finanziarie e l'innalzamento delle imposte di bollo da pagare sui depositi di titoli.

Dal prossimo 2014, infatti, l'aliquota sui redditi di natura finanziaria, e cioè dividendi, interessi e tutti i rendimenti, su azioni, obbligazioni, fondi, polizze vita, conti deposito, pronti contro termini e così via, salirà dall'attuale 20 al 22%, ma continueranno a beneficiare di una tassazione agevolata del 12,5% i rendimenti sui titoli di Stato.

Esclusi, dunque, dalla nuova tassazione i Btp. Costerà di più anche possedere un deposito di titoli: in questo caso, l'imposta di bollo, quella cioè che si paga sulle comunicazioni periodiche inviate dalle banche, sempre dal 2014, salirà allo 0,165% dallo 0,15%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il