BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Imu 2013: decreto. Novità, modifiche. Polizze vita detrazioni,seconda casa ai figli non si paga rata

Abolita prima rata Imu e modifiche detrazioni su polizze vita: approvato Decreto Imu



E’ stata confermata la cancellazione Imu 2103 su prime case e terreni agricoli ed è stata approvata anche la possibilità per i genitori che consentono ai figli di potere abitare nella loro seconda casa di non pagare la tassa sugli immobili con l’approvazione del decreto Imu.

Si tratta del provvedimento che converte il decreto approvato il 31 agosto ‘recante disposizioni urgenti in materia di Imu, di altra fiscalità immobiliare, di sostegno alle politiche abitative e di finanza locale, nonché di cassa integrazione guadagni e di trattamenti pensionistici’.

Ed è quello che abolisce definitivamente la prima rata dell'imposta sugli immobili e contiene alcune misure sulla cassa integrazione, sugli esodati e anche interventi per l'emergenza casa.

Un emendamento estende, infatti, l'esenzione dal pagamento dell'Imu per le abitazioni concesse in comodato d'uso gratuito ai parenti in linea diretta entro il primo grado.

Questa novità è stata prevista da un emendamento al decreto legge sull’Imu approvato dell’Aula della Camera e passato con il sì della Commissione e il parere contrario del governo che è stato battuto durante le votazioni sugli emendamenti.

L’emendamento presentato dalle Commissioni , approvato con 342 sì, 2 no (i leghisti Giorgetti e Pini) e 93 astenuti (i deputati dell’M5S) prevede che l’agevolazione possa essere data su una sola casa. Inoltre, rea le modifiche introdotte al provvedimento anche un'attenuazione dei tagli delle detrazioni previste sulle polizze vita e danni imposto dal provvedimento stesso: 530 euro il limite di detraibilità invece di 230 euro nel 2014; detraibilità a 630 euro stabilito per il 2013.

Ti è piaciuto questo articolo?


TI CONSIGLIAMO





Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il