BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Speciale: nuove regioni iniziano controlli domande. Novità e ultime notizie aggiornate

Nuovi controlli su domande per accedere ai Pas: la situazione



I corsi per i nuovi Tfa Speciali, Pas, dovrebbero prendere il via il prossimo gennaio-febbraio 2014 per poi concludersi in estate, ma non è stata fornita ancora nessuna informazione certa in merito dal ministero dell’Istruzione.

Intanto, la Libera Università di Bolzano, le tre Intendenze scolastiche della Provincia di Bolzano e la Sovrintendenza della Provincia di Trento si sono mobilitate già nel mese di luglio per organizzare i Percorsi Abilitanti Speciali (PAS).

La Libera Università di Bolzano aveva previsto di avviare parte dei Pas già dal semestre invernale e aveva deciso di aprire agli iscritti i già esistenti corsi relativi al Tirocinio Formativo Attivo (TFA). Nel frattempo le Intendenze scolastiche della provincia di Bolzano e la Sovrintendenza della provincia di Trento hanno raccolto ed esaminato le domande di ammissione.

Il Molise ha poi pubblicato un primo elenco con i nominativi dei docenti candidati per l'abilitazione all'insegnamento e in Calabria sono stati assegnati all'Ufficio Scolastico di Catanzaro i controlli sulle seguenti classi di concorso: A033, A034, A035, A036, A037, A038, A039, A040, A042 e A043, per un totale di 304 domande. In Toscana, invece, si vogliono escludere da A049 i laureati in Ingegneria vecchio ordinamento.

Prime notizie anche dall'USR Friuli Venezia Giulia che ha comunicato a coloro che hanno presentato domanda per partecipare ai Percorsi Speciali Abilitanti che sono in corso le operazioni di verifica individuale dei requisiti da parte degli uffici della Direzione Generale e degli Ambiti Territoriali Provinciali.

Intanto, sembra ci siano stati già i primi contatti tra Miur e Università, anche se per il momento il Ministero ancora non ha stipulato accordi con le università ai fini della procedura per l’attivazione dei Pas.

Ma ci sono stati incontri informali tra il direttore Generale del Miur e diversi rettori. Dagli incontri tenuti il direttore ha comunicato che “non ci sarebbero problemi di attivazione dei percorsi abilitanti speciali (Pas), in quanto le università garantiranno l’espletamento da nord a sud Italia”.

Per lo scaglionamento in più anni dei percorsi Pas, il direttore ha informato che dipenderà molto dalle università e sarà probabilmente solo per alcune classi di concorso della tabella A, infanzia e primaria, mentre per la tabella C e D, strumento musicale e alcune classi di concorso della tabella A non ci sarà alcun scaglionamento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il