BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco stipendi e contratti statali ma non solo. Novità su Tfr e pensioni in Legge Stabilità Governo

Rateizzazione Tfr per dipendenti pubblici in Legge di stabilità: la novità



Non solo blocco contratti, del turn over e blocco stipendi: sono diverse le novità riservate ai dipendenti statali presenti nella nuova Legge di Stabilità. Gli interventi che riguardano la PA prevedono, infatti, il blocco della contrattazione fino a tutto il 2014 e, di conseguenza, la progressione di carriera con relativo aumento stipendiale; la perdita dell'indennità di vacanza contrattuale per il biennio 2013-2014; il blocco della rivalutazione delle pensioni, perché per gli assegni di importo superiore ai tremila euro non ci sarà più la rivalutazione automatica con l’adeguamento al costo della vita e l’adeguamento sarà al 90% per quelle superiori a tre volte il trattamento minimo Inps, al 75% per quelle superiori a quattro volte il minimo, e al 50 % per quelle superiori a cinque volte il minimo. Ma è prevista anche la rateizzazione del Tfr.

In particolare, per i dipendenti pubblici La Legge di Stabilità prevede un nuovo blocco della contrattazione fino a tutto il 2014 e la perdita dell'indennità di vacanza contrattuale per il biennio 2013-2014.

Prorogato anche lo stop parziale al turn over fino al 2018, con assunzioni al 40% dei ritiri per l'anno 2015, al 60% per l'anno 2016, al 80% per l'anno 2017. Deciso anche un taglio del 10% degli straordinari, misura ridotta al 5% per militari, polizia e vigili del fuoco.

Prevista, infine, una rateizzazione del Tfr, che sarà corrisposto in due tranches per gli importi superiori ai 50 mila euro. Come già oggi accade per le liquidazioni superiori ai 90 mila euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il