BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni uomini e donne Governo Letta: richiesta Ue potrebbe essere recepita in Legge Stabilità

Richiesta Ue su trattamenti pensioni donne in modifiche Legge di Stabilità? Previsioni e polemiche



La Legge di Stabilità, dopo il suo iter parlamentare, potrebbe contenere misure che adeguino l’età pensionabile di uomini e donne senza differenziazioni di versamenti di contributi. Altra beffa per il mondo pensionistico? Forse si.

Se, infatti qualche tempo fa era stata avanzata da più parti la richiesta di rendere differente l’età pensionabile tra uomini e donne, perché equipararla avrebbe rappresentato, a detta di molti, un’ingiustizia sociale, ora a puntare il dito contro questo meccanismo tutto italiano è la Commissione europea. Bruxelles, infatti, ha puntato il dito contro le differenze di trattamenti contributivi tra uomini e donne e ha deciso di aprire una procedura d'infrazione contro l'Italia.

Ciò che Bruxelles contesta all'Italia è la legge 214 del 2011, in base alle quali gli anni minimi di contribuzione per ottenere la pensione prima di arrivare all’età massima sono stati fissati in 41 e 3 mesi per le donne e 42 e 3 mesi per gli uomini.

Secondo i servizi che fanno capo al commissario Ue alla giustizia Viviane Reding, titolare del dossier, la norma italiana va contro l'articolo 157 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea che stabilisce la parità di trattamento tra uomini e donne.

Per questo motivo, il governo è pronto a discutere ancora una volta della questione pensioni in Parlamento. Se un primo passo nella direzione dell’equiparazione è stata fatta con la nuova legge Fornero che ha fissato l’età pensionabile per tutti a 66 anni, ora qualcosa sembra doversi muovere per gli anni contributivi, cosa che però andrebbe a creare un’ulteriore disparità tra trattamenti di uomini e donne, considerando, secondo alcuni esponenti politici, il ruolo e l’impegno sociale e familiare profuso dalla donna.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il