BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Borsa italiana e azioni 2013: migliori titoli per investire nel lungo termine secondo analisti

Scegliere bene per investire in azioni: i migliori titoli oggi



Molti analisti lo avevano annunciato e infatti sono tornati ad essere convenienti gli investimenti in azioni e obbligazioni. E sembra, infatti, che l'azionariato sia tornato a correre.

Come riportato da CorrierEconomia, da gennaio il listino milanese è salito dell'11,9% portandosi a ridosso delle performance delle principali Borse europee e, prendendo in considerazione il movimento degli ultimi 3 mesi, il rialzo si avvicina al 20% posizionando Milano dopo Madrid.

La Borsa è, dunque, in ripresa e tra i migliori titoli del momento spiccano gli industriali, grandi marchi come Tod's e Luxottica e società molto specializzate nel proprio campo come Reply e Banca Generali.

Secondo le previsioni, poi, gli investitori resteranno selettivi puntando sulle società con grandi prospettive di crescita dei profitti. I migliori rendimenti da azioni si possono ricevere soprattutto nel lungo termine, ma, come consigliato da CorrierEcomia, bisogna sapere scegliere.

Sono decine i titoli che presentano performance a tre cifre: il podio spetta a Gemina e Pirelli, le uniche due società che rientrano nella speciale classifica stilata da CorrierEconomia dei primi 10 titoli per rendimento calcolati su tre scadenze: 5, 10 e 20 anni. Rientrano in classifica società industriali, della finanza e del commercio.

Ma a partire dagli ultimi 10 anni le maggiori soddisfazioni sono arrivate principalmente dalle multinazionali campioni del made in Italy come De Longhi, Tod's, Brembo, Danieli e Campari.

I titoli del settore bancario e assicurativo, storiche presenze del listino milanese, brillano invece solamente sulla lunghissima distanza: la Banca Popolare di Sondrio in 20 anni ha guadagnato il 310%, Intesa Sanpaolo, che ha raccolto l'eredità di Comit e Istituto San Paolo, il 250% mentre la Banca popolare dell'Emilia Romagna, il 214%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il