BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Test università 2013 medicina,veterinaria, professioni sanitarie: riammessi con decreto.Cosa fare

Esclusi riammessi alle Facoltà a numero chiuso: la situazione



E' stato approvato l’emendamento che autorizza l’accesso in sovrannumero dei candidati che non sono riusciti ad entrare nelle facoltà a numero chiuso prescelte. Addirittura, c’è la possibilità che il numero chiuso, per l’anno accademico in corso, sia soppresso per gli esclusi di quest’anno a causa dei bonus mancati.

In attesa di eventuali ultime novità, intanto, è passata la possibilità che vengano riammessi gli esclusi 2013. A darne notizia, l’Unione degli universitari, a  seguito del ricorso presentato dopo i tanti reclami dei candidati ai test di ingresso.

Una sollevazione che ha coinvolto anche il Codacons, portando alla presentazione di un ricorso in sede di giustizia amministrativa, che lascia aperte tutte le porte, dalla ripetizione delle prove, alla soppressione del numero chiuso. Gianluca Scuccimarra, Coordinatore Nazionale dell’Unione degli Universitari, ha spiegato che ‘L’Unione degli Universitari aveva messo in campo prima del test un ricorso contro il numero chiuso in quel momento rappresentato dal Bonus.

Era un sistema relativo ad una cultura a punti e a test che non approviamo con particolare riferimento all’accesso universitario che si presentava pieno di storture, percentili e meccanismi anomali. Ora questo metodo viene riapprovato e rappresenta solo una delle tante falle nel sistema del numero chiuso che in questi anni abbiamo denunciato attraverso le centinaia di ricorsi vinti dall’UDU.

Non siamo ancora soddisfatti e la nostra battaglia non si ferma qui. Dopo aver abolito durante la prova il bonus ad essere lesi sono stati sicuramente i ragazzi a cui lo avevano promesso, ma anche tutti gli altri che il bonus non avevano e che hanno tarato la loro prova per recuperare punti subendo una decurtazione di punteggio per le domande sbagliate.

La verità è che è una prova viziata e che l’emendamento non basta a riparare a tutti i danni fatti; sono migliaia, infatti, gli studenti che consci di non avere il bonus non hanno svolto il test come potevano e dovevano’.

E sull’approvazione di questo emendamento “è il segnale palese che il sistema del numero chiuso non funziona più: ciò significa che la soluzione delineata per l’anno in corso non è sufficiente, è infatti un semplice palliativo fatto solo per evitare la pronuncia del Tar del Lazio”.

È stato approvato, dunque, un emendamento che reintegra, per quest’anno, il pacchetto di punti extra da aggiungere a quelli ottenuti ai test di ingresso alle facoltà a numero chiuso.

Adesso se l’emendamento passerà il vaglio dell’Aula, gli studenti che sono rimasti fuori dalla graduatoria (circa 2.000) potranno immatricolarsi in sovrannumero.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il