BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Banche chiuse oggi giovedì 31 Ottobre 2013 per sciopero bancari: Orari, modalità e adesioni

Bancari in piazza: i motivi della protesta



Dopo tredici anni dall'ultimo sciopero della categoria, i bancari sono pronti a tornare in piazza il prossimo 31 ottobre contro la decisione dell'Abi di disdettare unilateralmente il contratto degli oltre 300.000 lavoratori del credito.

La rottura con l'Abi è avvenuta a metà settembre quando le banche hanno consegnato ai sindacati la formale disdetta del contratto che sarebbe scaduto a fine giugno 2014 motivandola con la crisi di redditività del settore, le necessità di rafforzamento patrimoniale imposte dalle autorità competenti e un aumento della vita lavorativa di dipendenti con competenze ormai obsolete.

Le manifestazioni si terranno nelle grandi città di Italia e come riportato dai bancari ‘Vogliamo mantenere l'attuale numero di 309.000 bancari e vogliamo dare un contratto dignitoso alla categoria. Vogliamo un unico contratto nazionale mentre qualcuno sta provando a scimmiottare quello che ha fatto [l'Ad Sergio] Marchionne con la Fiat nel 2012, puntando ad accordi aziendali al posto di contratti di categoria’.

Agostino Megale, segretario generale della Fisac Cgil parla di “sciopero importante e sentito il polso delle assemblee che si stanno tenendo nelle aziende in questi giorni, vedrà un grandissimo e straordinario risultato in termini di partecipazione e sarà questo fatto ad indurre l'Abi a più miti consigli”.

Secondo Megale, Abi “dovrà fare un passo indietro dopo la scelta di rompere e drammatizzare le relazioni sindacali”. Già alla vigilia dello sciopero, il 30 ottobre, ci saranno manifestazioni a Roma, in piazza della Cancelleria in concomitanza con la Giornata Mondiale del Risparmio a cui partecipano i vertici delle banche, il governatore della Banca d'Italia e il ministro dell'Economia, e a Milano davanti alla sede della Borsa, in piazza degli Affari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il