BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni usuranti e precoci Governo Letta: un problema sociale da affrontare anche per Mastropasqua

Usuranti e precoci: tornare alle vecchie regole pensionistiche



Norme ad hoc per precoci ed usuranti: secondo il presidente dell’Inps, Antonio Mastropasqua, non vi è alcuna criticità da un punto di vista finanziario per l’Istituto.

Mastrapasqua ha spiegato che “Sulla sostenibilità sociale va messa tutta la massima attenzione, che comunque mi sembra già ci sia. Lo scenario è disegnato dalle riforme che ci sono state fino ad oggi e sicuramente c’è sempre un dibattito tra parlamento e parti sociali”.

Le questioni irrisolte di precoci ed usuranti, come ha sostenuto Mastropasqua, vano risolte, altrimenti entrambe le categorie rischiano di andare incontro a pesanti penalizzazioni dell’assegno pensionistico mensile, proprio a causa delle normative introdotte nella Riforma Fornero.

Per gli addetti a lavori usuranti, i sindacati hanno chiesto da tempo requisiti meno rigidi per l’uscita dal lavoro, fino al ritorno alle vecchie regole, precedenti l’entrata in vigore della nuova legge. Per i lavoratori precoci, invece, si chiede di modificare la normativa riguardante le penalizzazioni previste per l’accesso alla pensione anticipata.

Si spera ora che la Legge di stabilità in discussione parlamentare possa apportare interventi significativi in tal senso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il