BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Decreto Pubblica Amministrazione 2013 Letta precari: Novità e misure approvate ufficialmente

Senato approva decreto P.A.: cosa prevede



Via libera dal Senato al Decreto sulla Pubblica Amministrazione: ieri, infatti, il Senato ha approvato, in terza lettura con 174 sì, 53 no e un astenuto il decreto sulla Pubblica Amministrazione che prevede norme per la riduzione delle spese, la mobilità e l’efficienza amministrativa.

Il decreto è convertito in legge un giorno prima della sua decadenza. Il decreto sulla P.A. punta dunque a razionalizzare i meccanismi delle assunzioni, favorire la mobilità e garantire gli standard e i livelli di efficienza. Un obiettivo ambizioso che è considerato un ulteriore passo verso la revisione della spesa pubblica potenziandone l’efficacia e la trasparenza.

Abbassato il tetto di spesa per le auto blu dall’80% al 60%; giro di vite del 10% sulle consulenze esterne il cui tetto di spesa per il 2014 passa dal 90% all’80%; e stretta anche sulle buonuscite d’oro di dirigenti di società partecipate dalle amministrazioni pubbliche.

Tra le misure, sono confermate fino al 2016 le graduatorie attualmente in vigore e destinate allo sfoltimento nei prossimi anni, per effetto delle nuove agevolazioni al rientro in organico di coloro che abbiano svolto almeno 3 anni di servizio negli ultimi 5.

Per favorire il rientro in pianta stabile dei vecchi dipendenti atipici, verranno riservati il 50% dei posti nei futuri concorsi pubblici a questa categoria, già sottoposta, negli ultimi anni, a proroghe continue senza vedersi riconosciuto il diritto di accedere definitivamente alla professione. Interventi anche sui concorsi esclusivi per i dirigenti, che verranno organizzati solo a livello centrale e non più dalle amministrazioni periferiche.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il