BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni uomini e donne Governo Letta: età più alta per UE ma anche per finanziare Legge Stabilità

Aumento età pensione per donne: il parere di Damiano



L’annuncio è di qualche giorno fa: la Commissione europea ha deciso di aprire una procedura d'infrazione contro l'Italia a causa della norma che fissa una differenza tra uomini e donne negli di anni di contributi necessari per ottenere il pensionamento anticipato.

La Commissione punta il dito contro le disposizioni contenute nella legge 214 del 2011 in base alle quali gli anni minimi di contribuzione, validi sia per il settore pubblico che per quello privato, per ottenere la pensione prima di arrivare all'età massima sono stati fissati in 41 e 3 mesi per le donne e 42 e 3 mesi per gli uomini.

Secondo la Commissione, la norma italiana va contro l'articolo 157 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea che stabilisce la parità di trattamento tra uomini e donne. Ma la richiesta di innalzare l’età pensionabile e renderla uguale per uomini e donne, più di quanto abbia già fatto l’attuale legge Fornero, potrebbe servire per recuperare risorse per definire altri interventi previsti dalla Legge di Stabilità.

Ma “Non vorremmo che il governo, sulla base delle sollecitazioni che giungono dall'Europa, pensasse di innalzare anche l'età pensionabile delle donne per equiparala a quella degli uomini, magari destinando le risorse così risparmiate nuovamente al risanamento del debito” ha detto il presidente della commissione Lavoro della Camera Cesare Damiano.

Secondo il presidente della Commissione Lavoro, “L'innalzamento dell'età pensionabile delle donne sarebbe uno scippo intollerabile considerando che tra il 2020 e il 2060, soltanto dalle pensioni si risparmieranno oltre 300 miliardi di euro.

Il ministro Giovannini, accanto alla battaglia per inserire nella legge di Stabilità un sostegno per gli oltre 4 milioni di poveri, dovrebbe anche battersi per avere nella stessa legge una soluzione al problema dei cosiddetti esodati e per l'introduzione di una norma di flessibilità nel sistema previdenziale”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il