Pensioni donne e uomini Governo Letta: facciamo il punto della situazione aggiornato

Differenze tra uomo e donna: la situazione pensioni e procedura Ue



Si aspetta la fine della discussione parlamentare della nuova Legge di Stabilità per capire quali saranno le eventuali modifiche da apportare al mondo delle pensioni, soprattutto per quanto riguarda la questione sulla differenza di trattamento fra uomini e donne.

Nonostante, infatti, la riforma stabilita dall’ex ministro Fornero, che ha equiparato l’età pensionabile fra uomini e donne, fissando la soglia a 66 anni, la Commissione europea ha puntato il dito contro l’Italia a causa della norma che fissa una differenza tra uomini e donne negli di anni di contributi necessari per ottenere il pensionamento anticipato, nuovi calcoli hanno stabilito che gli effetti della Legge di Stabilità 2013-2014 saranno pesanti, da un punto di vista fiscale, sui pensionati.

La norma contestata è la legge 214 del 2011, in base alle quali gli anni minimi di contribuzione per ottenere la pensione prima di arrivare all’età massima sono stati fissati in 41 e 3 mesi per le donne e 42 e 3 mesi per gli uomini.

La norma italiana andrebbe contro l'articolo 157 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea che stabilisce la parità di trattamento tra uomini e donne. Alla base della decisione c’è una sentenza dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea emessa il 18 novembre 2010 (C-356/09), che sottolineava come un datore di lavoro di diritto pubblico abbia la facoltà di licenziare gli impiegati che abbiano maturato il diritto alla pensione di vecchiaia per promuovere l’inserimento professionale di persone più giovani, darebbe un vantaggio di cinque anni per le donne, che maturerebbero prima il diritto alla pensione di vecchiaia.

Per la Corte questo costituisce una discriminazione basata sul sesso, e vietata dalla direttiva 207 del 1976 che, definendo l’applicazione della parità di trattamento, ‘implica l’assenza di qualsiasi discriminazione fondata sul sesso’.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il