BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Speciali (PAS): prezzo per corsi più bassi richiesti da Miur. Situazione date di inizio

Prezzi Pas e richiesta quota di iscrizione sociale: la situazione



Mentre ieri il Ministero ha reso noti i bandi e i prezzi per le diverse regioni italiane che dovranno dare il via ai corsi dei nuovi Tfa speciali, Pas, e che, al momento, riguardano  l’accesso al corso di specializzazione per le attività didattiche di sostegno agli alunni con disabilità nell’a.a. 2013/14, per cui il requisito di accesso alle selezione è l’abilitazione all’insegnamento per il grado di scuola per il quale si intende conseguire la specializzazione per le attività di sostegno, oggi lo stesso Ministero, rivolgendosi a Crui e Uffici Scolastici regionali, affronta per la prima volta il problema del contributo da richiedere ai corsisti per la frequenza del Pas.

E auspica: ‘Nell’ottica di garantire omogeneità di comportamento e maggiore sinergia tra le parti interessate nell’attivazione dei Pas, si auspica che la Crui voglia assumere un ruolo di coordinamento tra il Ministero (Istruzione e Università), gli Uffici Scolastici Regionali e le Università, anche nella definizione di un valore di sistema per il contributo di iscrizione a tali corsi.

Si parla di valore di sistema per il contributo di iscrizione, il che fa ipotizzare che il costo medio dovrà essere uguale per tutte le Università, ma si potrebbe pensare piuttosto ad un ripensamento del contributo da richiedere ai docenti. Bisognerebbe, infatti, che Miur, Organizzazioni Sindacali e Università considerassero la crisi economica che ha colpito duramente l’Italia e quindi lo Stato Sociale, ed è per questo che si chiede venga applicata ai corsisti dei Pas una quota d’iscrizione sociale.

Al momento, i contributi richiesti dalle Università per la frequenza dei corsi di sostegno, si aggirano sui 2.700/2.800 euro. Per quanto riguarda poi i tempi di avvio dei nuovi corsi per i Tfa Speciali, si attendono ancora notizie ufficiali, che saranno comunicate solo nel momento in cui tutti gli uffici regionali pubblicheranno l'elenco con i nominativi dei candidati ammessi. Le prime date di inizio si ipotizzano però per i prossimi gennaio-febbraio 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il