BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu 2013: seconda rata Dicembre saldo prima casa e terreni si potrebbe pagare. E sarà più alta

Ministro Saccomanni: “Evitare seconda rata imu difficile ma si può”



“Non sarà facile evitare la seconda rata dell'Imu ma si può fare”: così ha detto il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, sottolineando che “il reperimento delle risorse non è facile, si tratta di trovare consenso politico se si vuole intervenire in un modo rispetto che in un altro.

Non faccio annunci di politica fiscale prima si prendono le decisioni e poi si annunciano. Si tratta di trovare il consenso politico”. Secondo il vicepremier Angelino Alfano, “E' chiaro che la seconda rata dell'Imu si deve assolutamente cancellare. La nostra battaglia sul piano fiscale ci vede in prima linea”.

Il problema è che la copertura dell’abolizione della seconda rata Imu sulle abitazioni principali sta creando non pochi problemi e se si decidesse di far pagare comunque la tassa, nei comuni che deliberassero un aumento delle aliquote rispetto al 2012, e che hanno tempo per farlo fino al 30 novembre, per la seconda rata 2013, i contribuenti finirebbero per pagare di più di quanto versato lo scorso anno.

Per esempio a Milano, se non venisse abolita l’imposta, il costo della seconda rata Imu 2013 sarebbe per una casa media più alto di 100 euro rispetto a quanto complessivamente pagato lo scorso anno.

Il ritorno puro e semplice della seconda rata dell’Imu sull’abitazione principale senza correttivi o detrazioni per ora è solo un’ipotesi, anche perché metterebbe a rischio la tenuta dell’esecutivo.

Ma comunque con l’abolizione della prima rata Imu, si porrebbe un altro problema, cioè quello della Tasi, il nuovo tributo sui servizi indivisibili, tassa che rispetto all’Imu avvantaggia gli immobili di alto valore catastale. Inizialmente per questa nuova tassa non erano previste le detrazioni previste invece per l’Imu ma nuove proposte mirano a reintrodurle e poiché questo darebbe vita ad un minor gettito rispetto a quanto stimato, allora  si potrebbero alzare le aliquote.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il