BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Decreto Scuola 2013 Governo Letta: domani approvato. Le misure e novità ufficiali. No modifiche

Domani conversione decreto scuola in Legge: i provvedimenti contenuti



E’ prevista per domani, venerdì 8 novembre, la conversione in legge del nuovo decreto Scuola. Nessuna modifica prevista. Tutto sarà, dunque, confermato. Tre gli interventi previsti: l'assunzione di 26mila insegnanti di sostegno, un piano triennale per immettere in ruolo 69mila docenti e 16mila Ata, un piano di sostegno al welfare degli studenti e più borse di studio, e il ritorno del bonus maturità, ma valido solo per chi sostenuto i test d'ingresso per l’accesso alle Facoltà a numero chiuso dello scorso settembre.

Novità anche per quanto riguarda i dirigenti scolatici che d’ora in poi dovranno sostenere un concorso che si terrà ogni anno e sarà bandito dalla Scuola Nazionale dell'amministrazione.

I provvedimenti contenuti nell'articolo 15 sono quelli certamente più attesi e riguardano il personale della scuola: questi prevedono oltre come accennato la definizione di un piano triennale 2014-2016 per l’assunzione a tempo indeterminato di personale docente, educativo e ATA, la rideterminazione della dotazione organica di diritto relativa ai docenti di sostegno, l’autorizzazione all’assunzione di ulteriori unità di personale a decorrere dall’a.s. 2013/2014, l'unificazione delle quattro aree disciplinari delle attività di sostegno nella scuola secondaria di secondo grado, e, per i docenti a tempo indeterminato, la riduzione da 5 a 3 degli anni di effettivo servizio nella provincia di titolarità necessari per la richiesta di trasferimento in un’altra provincia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il