BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Speciali (Pas) e Tfa Sostegno: date inizio, costi e test. Quanta confusione

Ancora caos su avvio e costi dei Tfa: la situazione



Nonostante il Miur abbia fornito nelle ultime settimane nuove notizie circa i chiarimenti per l’avvio dei nuovi Tfa speciali, ribattezzati quest’anno Pas, regna ancora molta confusione su tempi e costi che essi comporteranno.

Nella nota del 30 ottobre 2013 indirizzata a Crui e Uffici Scolastici regionali il Ministero ha infatti detto ‘Nell’ottica di garantire omogeneità di comportamento e maggiore sinergia tra le parti interessate nell’attivazione dei PAS, si auspica che la CRUI voglia assumere un ruolo di coordinamento tra il Ministero (Istruzione e Università), gli Uffici Scolastici Regionali e le Università, anche nella definizione di un valore di sistema per il contributo di iscrizione a tali corsi’.

Si parla di ‘valore di sistema per il contributo di iscrizione’, cosa che fa ipotizzare che il costo medio dovrà essere uguale per tutte le Università. La richiesta da parte del Ministero riguarda la possibilità di contributo da richiedere ai docenti e nella nota si legge ‘Il Miur, le Organizzazioni Sindacali e le Università, dovrebbero considerare la crisi economica che ha colpito duramente il nostro paese e quindi lo Stato Sociale. Pertanto chiediamo che venga applicata ai corsisti dei PAS una quota d’iscrizione sociale’.

Il Miur ha, intanto, fornito ulteriori chiarimenti sui nuovi Pas per docenti con almeno 3 anni di servizio, che sarebbero stati fissati dal 4 al 22 novembre, e ha comunicato i servizi validi per l'accesso ai nuovi Tfa speciali, stabilendo che i servizi possono essere cumulati tra scuola secondaria di I e di II grado per ambito, inoltre, sono stati resi noti bandi e prezzi per le diverse regioni italiane che dovranno dare il via ai corsi dei nuovi Tfa speciali, Pas.

Al momento i bandi delle Università riguardano l’accesso al corso di specializzazione per le attività didattiche di sostegno agli alunni con disabilità nell’a.a. 2013-2014.

Il requisito necessario di accesso alle selezione è l’abilitazione all’insegnamento per il grado di scuola per il quale si intende conseguire la specializzazione per le attività di sostegno. I bandi di selezione per l’accesso ai corsi di specializzazione per le attività di sostegno, destinati ai docenti in possesso di abilitazione, sono affidati alle singole Università, che decidono le modalità per lo svolgimento delle prove.

L’Università Lumsa ha già pubblicato il bando per permettere l’iscrizione alle selezioni, ma non ancora la data di svolgimento; l’università di Urbino ha pubblicato il bando il 2 novembre e svolge le selezioni il 30 novembre; l’Università della Calabria ha fissato le date per la selezioni per le giornate del 2 e 3 gennaio 2014; l’Università di Udine ha comunicato che la pubblicazione del bando è prevista almeno 60 giorni prima del test preliminare e che di conseguenza la prova preselettiva potrebbe svolgersi a gennaio 2014, e si attendono comunicazioni dalle altre Università.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il