BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spesometro: proroga data comunicazione ufficiale al 31 Gennaio 2013

Nessuna proroga per nuovo spesometro: le scadenze



AGGIORNAMENTO L'Agenzia delle entrate ha prorogato l'invio della data di comunicazione dello spesometro al 31 Gennaio 2013. Tutte le modalità verranno spiegate in un dettagliato articolo a breve

L'ultimo giorno utile per la compilazione del modello del nuovo spesometro e per la liquidazione dell'Iva è fissato per il prossimo 12 novembre, mentre gli altri soggetti, quelli con l’Iva trimestrale, avranno tempo fino al 21 novembre. Ma, nonostante si avvicini la sua entrata in vigore, secondo i commercialisti, il tempo per aggiornarsi è stato troppo poco e troppe le novità.

Così, Adc, Aidc, Anc, Andoc, Unagraco, Ungdced e Unico hanno scritto al ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, e al direttore delle Entrate, Attilio Befera, per chiedere ufficialmente una proroga.

Gli stessi titolari di partita Iva infatti lamentano un tempo troppo ristretto per l’invio delle informazioni a causa anche del via libera al modello aggiornato che è stato dato solo il 10 ottobre e che solo da pochi giorni è utilizzabile nella sua versione definitiva.

Ma, secondo le prime indiscrezioni, il Tesoro non dovrebbe concedere alcuna proroga. Saranno escluse dallo spesometro quest'anno Stato, le regioni, le province, i comuni e gli altri organismi di diritto pubblico che non dovranno comunicare le operazioni rilevanti ai fini Iva per gli anni 2012 e 2013, secondo quanto stabili dall'Agenzia delle Entrate, diffuso oggi.

Per le pubbliche amministrazioni era stata comunque fissata l'esclusione dallo spesometro per le operazioni effettuate e ricevute nell'ambito di attività istituzionali, diverse da quelle che costituiscono esercizio d'impresa. Il nuovo provvedimento sposta ora al 2014 l'obbligo di comunicazione, circoscrivendolo alle operazioni non documentate da fattura elettronica.

L'intervento tiene conto delle difficoltà, per le pubbliche amministrazioni, connesse all'individuazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il