BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?



Aggiungici alle tue cerchie (clicca su Segui):

Imu 2013: terreni agricoli. Seconda rata saldo dicembre si potrebbe pagare. No prima casa ufficiale

Terreni agricoli a rischio stangata Imu: la situazione


Se ne parla ormai da mesi e sembra essere diventato il timore principale delle famiglie italiane. Stiamo parlando del pagamento dell’Imu 2013 sulle prime case. Prima cancellato dal governo Letta, poi rimesso in discussione, poi riconfermato, in realtà è ancora caos sul futuro dei possessori di prime case e terreni agricoli.

Sembra, infatti, che proprio questi ultimi siano nel mirino di potenziali stangate, perché se la prima rata Imu è sospesa, per la seconda è ancora tutto in ballo.

E la Legge di Stabilità sembra far vacillare l'esenzione. Per questo motivo le organizzazioni agricole da qualche giorno sono tornate a farsi sentire per continuare la battaglia per l'eliminazione di una tassa ritenuta ingiusta perchè tocca gli strumenti della produzione agricola.

Secondo i conti elaborati dalla Confagricoltura il gettito stimato dell'Imu per il 2012 era risultato pari a 528 milioni, di cui 406 milioni per i terreni e 121,5 milioni per i fabbricati strumentali, ma erano stati effettivamente versati 694 milioni.

Secondo Confagricoltura, per evitare comunque un aggravio di imposizione rispetto al gettito preventivato per il 2014 occorre ridurre l'aliquota base per il settore agricolo dallo 0,76% allo 0,4%, allargando la base imponibile anche rivedendo l'area di esenzione dell'Imu.




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il 09/11/2013 alle ore 10:30