BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Manovra Collegato Legge Stabilità 2013 Governo Letta: misure e novità approvate

Misure Collegato Legge Stabilità: cosa prevedono



Taglio bollette energetiche, nuovo credito di imposta per la ricerca, possibilità di trasferire un conto corrente bancario senza spese: ecco le norme contenute nel collegato con la Legge di Stabilità.

Pilastro del testo è il bonus ricerca: il provvedimento prevede, infatti, il riconoscimento alle imprese, tramite piattaforma elettronica, di un bonus pari al 50% delle spese incrementali rispetto all'anno precedente, con un'agevolazione massima di 2,5 milioni e una soglia minima di 50mila euro.

Per ciascuna annualità dal 2014 al 2016 è previsto il riconoscimento di crediti d'imposta per un ammontare massimo di 200 milioni (utilizzando risorse dei fondi Ue 2014-2020). Previsti crediti d'imposta anche per le aziende coinvolte in accordi di programma per la bonifica e la riconversione industriale di siti inquinati di interesse nazionale.

Altro punto importante in discussione è quello che punta a favorire l'afflusso di liquidità alle imprese, comprese le Pmi, mediante canali alternativi al credito bancario: dall'estensione del privilegio speciale sui beni mobili destinati all'esercizio d'impresa, alle norme per agevolare le cartolarizzazioni.

Previste anche semplificazioni per ampliare il mercato delle società di investimento immobiliare quotate e il rifinanziamento per 22,6 milioni nel 2014 dell'attività dell'Agenzia Ice a supporto del commercio estero e un voucher per le micro e piccole imprese che acquistano software, hardware o si mettono in rete con la banda larga.

I voucher potranno anche finanziare la formazione qualificata, nel campo Ict, delle Pmi e l'ammontare dell'intervento sarà di massimi 200 milioni di euro ‘nell'ambito della prossima programmazione 2014-2020 dei fondi strutturali’. Previsto, inoltre, un nuovo pacchetto a sostegno del comparto dell'editoria.

Tra queste la proroga al 31 dicembre 2016 del sistema delle tariffe postali massime e l'estensione dell'aliquota Iva ridotta dl 10% per i canoni di abbonamento alle testate giornalistiche tematiche in regola con la legge sulla stampa.

Tra le altre novità, la possibilità di ipotecare i diritti edificatori come garanzia per i prestiti, una misura pensata per aiutare le imprese di costruzione strozzate dal credit crunch; snellimento della procedura per l'acquisizione della personalità giuridica delle Srl, anticipata al momento della stipula dell'atto costitutivo, piuttosto che all'iscrizione nel registro delle imprese; il trasferimento di un conto corrente bancario senza spese aggiuntive.

La bozza del ddl collegato alla Legge di Stabilità contiene anche la misura taglia-bollette relativa agli incentivi sulle rinnovabili di cui si parla da tempo. Il ddl prevede che il Gse ricorra a una raccolta di risorse sul mercato finanziario che consentirebbe di spalmare gli incentivi che gravano in bolletta riducendone il peso nei prossimi anni e incrementandolo nel lungo termine.

Nella relazione si legge infatti che ‘Ipotizzando che si ricorra al mercato finanziario per 2 miliardi l'anno si potrebbe ottenere una riduzione del peso degli oneri sulle tariffe del 15-20% negli stessi anni’.

Prevista, infine, la garanzia statale su finanziamenti, da parte della Banca europea degli investimenti, di grandi progetti di innovazione validi, per esempio, per industria integralmente ecologica; salute, benessere e sicurezza delle persone; agenda digitale italiana; creatività e patrimonio culturale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il