BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spesometro: nuove dati ufficiali per comunicazioni dati

Nuova proroga per spesometro e anagrafe conti correnti: nuove scadenze



Slitta l'entrata in vigore di spesometro e Superanagrafe al 31 gennaio 2014. Oggetto del nuovo Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, del 7 novembre 2013, è il termine originario di presentazione del modello dello spesometro, del 30 aprile 2012, previsto al 12 novembre 2013 e ora prorogato al 31 gennaio 2014.

Tra le motivazioni formali la necessità di premettere alle società addette di predisporre il software necessario all’invio dei dati e distribuire in maniera più efficiente gli adempienti comunicativi, in considerazione degli elevati livelli di impegno del canale Entratel, nel mese di novembre 2013.

L’Agenzia delle Entrate ha precisato che il canale per la comunicazione delle fatture e delle vendite fino a 3.600 euro a cittadini privati relative al 2012 resterà aperto fino a venerdì 31 gennaio 2014, e che tutte le spese a partire da 3.600 euro pagate con bancomat e carte di credito che dovevano essere comunicate entro martedì 12 novembre saranno soggette ora al nuovo termine del prossimo 31 gennaio.

Gli operatori finanziari avranno quindi ancora due mesi e mezzo per comunicare gli acquisti superiori ai 3.600 euro effettuati dai consumatori tramite carte di credito, di debito o prepagate nel periodo 6 luglio-31 dicembre 2011.

Più tempo previsto anche per l’invio delle comunicazioni integrative all’archivio rapporti relative a saldi e movimentazioni finanziarie: il Sid (sistema di interscambio dati) resterà attivo fino al 31 gennaio 2014, termine entro il quale banche, assicurazioni, sim e fiduciarie potranno inoltrare anche file sostitutivi.

Ciò significa che slitta anche la partenza della superangrafe dei conti correnti, inizialmente prevista per fine ottobre.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il