BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Speciali (PAS): novità punto della situazione questa settimana aggiornato

Tutte le novità su corsi, tempi, costi e requisiti per nuovi Tfa speciali



E’ stata una settimana ricca di novità quella appena trascorso per quanto riguarda novità e chiarimenti per l’avvio dei prossimi Tfa Speciali, Pas. Nonostante resti ancora da definire il tempo esatto di avvio e svolgimento dei corsi, nella nota del 30 ottobre 2013 indirizzata a Crui e Uffici Scolastici regionali il Ministero ha detto ‘Nell’ottica di garantire omogeneità di comportamento e maggiore sinergia tra le parti interessate nell’attivazione dei PAS, si auspica che la Crui voglia assumere un ruolo di coordinamento tra il Ministero (Istruzione e Università), gli Uffici Scolastici Regionali e le Università, anche nella definizione di un valore di sistema per il contributo di iscrizione a tali corsi’.

Si parla di ‘valore di sistema per il contributo di iscrizione’, cosa che fa ipotizzare che il costo medio dovrà essere uguale per tutte le Università. La richiesta avanzata è stata quella di applicare ai corsisti dei Pas una quota d’iscrizione sociale’, ma si potrebbe pensare ad un ripensamento del contributo da richiedere ai docenti.

Al momento, i contributi richiesti dalle Università per la frequenza dei corsi di sostegno, si aggirano sui 2.700/2.800 euro. Il Ministero ha, intanto, reso noti i bandi per le diverse regioni italiane che dovranno dare il via ai corsi dei nuovi Tfa speciali, e che, al momento, riguardano l’accesso al corso di specializzazione per le attività didattiche di sostegno agli alunni con disabilità nell’a.a. 2013/14, per cui il requisito di accesso alle selezione è l’abilitazione all’insegnamento per il grado di scuola per il quale si intende conseguire la specializzazione per le attività di sostegno.

I bandi di selezione per l’accesso ai corsi di specializzazione per le attività di sostegno, destinati ai docenti in possesso di abilitazione, sono affidati alle singole Università, che decidono le modalità per lo svolgimento delle prove.

L’Università Lumsa ha già pubblicato il bando per permettere l’iscrizione alle selezioni, ma non ancora la data di svolgimento; l’università di Urbino ha pubblicato il bando il 2 novembre e svolge le selezioni il 30 novembre; l’Università della Calabria ha fissato le date per la selezioni per le giornate del 2 e 3 gennaio 2014; l’Università di Udine ha comunicato che la pubblicazione del bando è prevista almeno 60 giorni prima del test preliminare e che di conseguenza la prova preselettiva potrebbe svolgersi a gennaio 2014, e si attendono comunicazioni dalle altre Università.

Per quanto riguarda poi i lavori di pubblicazione degli elenchi con gli eventuali nominativi di coloro che potranno avere accesso ai nuovi Pas, sono ancora poche le regioni che li hanno pubblicato.

Ci sono il Molise; la Calabria, dove sono stati assegnati all'Ufficio Scolastico di Catanzaro i controlli sulle seguenti classi di concorso A033, A034, A035, A036, A037, A038, A039, A040, A042 e A043, per un totale di 304 domande; mentre in Sicilia le procedure di accertamento dei requisiti per i candidati al Pas non si concluderanno prima della metà di dicembre.

In  Friuli Venezia Giulia, è stato comunicato a coloro che hanno presentato domanda per partecipare ai Percorsi Speciali Abilitanti che sono in corso le operazioni di verifica individuale dei requisiti da parte degli uffici della Direzione Generale e degli Ambiti Territoriali Provinciali.

In Lombardia tutte le università hanno dichiarato la propria disponibilità all’organizzazione dei corsi previsti per la scuola secondaria, ma le facoltà di Scienze della Formazione protesta a causa dell’elevato numero di candidati che hanno presentato la domanda.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il