BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero venerdì 15 Novembre 2013: città interessate. Mezzi pubblici, uffici statali, scuole

Trasporti e mezzi pubblici fermi domani: i motivi



E’ sciopero generale venerdì 15 novembre: fermi mezzi e servizi pubblici. A proclamare lo sciopero le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil che hanno deciso di protestare contro alcune misure della Legge di Stabilità: secondo quanto si legge in una nota, ‘venerdì 15, tutte le province d'Italia saranno interessate dallo sciopero nazionale proclamato dai sindacati confederali lo scorso 21 ottobre.

In programma quattro ore di sciopero che coinvolgeranno i lavoratori di tutti i settori e che si articoleranno a livello territoriale, con decine di iniziative in programma nei prossimi giorni’.

I sindacati chiedono misure per diminuire le tasse sui lavoratori e sui pensionati e risorse per rivalutare le pensioni, insieme all'adozione di iniziative per affrontare i nodi irrisolti nella Pa e dare efficienza alla spesa pubblica. Coinvolte dalla protesta tutte le città italiane da Milano a Torino, Firenze, Bologna, Matera, Potenza, Cosenza, Roma, Bari, Foggia, Bologna, Imola, Parma, Piacenza.

In Alto Adige i ferrovieri sciopereranno dalle 9 alle 13 e gli addetti Sad e Sasa dalle 20 alle 24. Alle Poste sciopero delle ultime 4 ore di ogni turno, così come alla Regione. Anche i dipendenti della Provincia, della sanità e delle agenzie fiscali sciopereranno le prime 4 ore, mentre i bancari si asterranno dal lavoro nelle prime 4 ore di ogni turno.

A Milano, e nei comuni dell'hinterland, trasporti pubblici fermi dalle 18 alle 22 ed anche le amministrazioni comunali non garantiranno i totali servizi. Il sito ufficiale ATM riporta: ‘Per venerdì 15 novembre è previsto uno sciopero generale proclamato dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, che interesserà anche il Trasporto pubblico locale per la durata di 4 ore. A Milano l’agitazione è prevista dalle 18 alle 22’.

Quattro ore di stop, dunque, per bus, metro e tram dalle 18 alle 22 di sera. Le ferrovie Trenord, invece, incroceranno le braccia dalle 10 alle 14, mentre il collegamento con l’aeroporto di Malpensa sarà garantito per l’intera giornata da autobus sostitutivi dei treni Malpensa Express.

A Bari, a causa dell'adesione alla mobilitazione del personale di Ferrovie dello Stato, i treni potranno subire ritardi o cancellazioni nella fascia oraria dello sciopero, cioè dalle 9 alle 13. Non sono previste modifiche alla circolazione delle Frecce e dei treni di media e lunga percorrenza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il