BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero Milano,Napoli,Torino,Bologna,Bari venerdì 15 Novembre 2013.Mezzi pubblici,uffici,scuole

Sciopero generale domani: città e orari



Da Milano a Torino, Firenze, Bologna, Napoli, Bari, Matera, Potenza, Cosenza: è la vigilia di un venerdì nero per trasporti e mezzi pubblici. Disagi anche ad Agrigento, Bergamo, Brescia, Cagliari, Caltanissetta, Catania, Catanzaro, Crotone, Chieti, Como, Cremona, Enna, Ferrara, L'Aquila, Lecco, Lodi, Messina, Modena, Olbia, Oristano, Padova, Palermo, Pescara, Ragusa, Ravenna, Reggio Calabria, Rimini, Trapani, Trento, Varese, Venezia e tante altre città.

E' stato indetto, infatti, per domani, venerdì 15 novembre, da Cgil, Cisl e Uil uno sciopero generale nazionale che coinvolgerà tutta l'Italia. Domani, fermi, in tutte le regioni, i lavoratori per 4 ore, con alcune eccezioni territoriali dove la fermata sarà di 8 ore, e per quattro ore stop alla circolazione di autobus, metro e treni.

A spingere alla protesta le misure sul lavoro pubblico contenute nella nuova Legge di Stabilità. I sindacati non ci stanno, chiedono revisioni e, proprio negli ultimi giorni di discussione delle eventuali modifiche da apportare alla nuova Manovra, decidono uno stop di mezzi e servizi pubblici.

Questo blocco servirà a dimostrare l'importanza del lavoro di certe categorie che dovrebbero essere valorizzate ma che, invece, lo Stato penalizza. Lo sciopero di domani, dalle 10 alle 14, interesserà tutti i settori produttivi: istruzione e università, sanità, pubblico impiego, industria e trasporto pubblico. In alcuni casi, l'agitazione durerà per l'intera giornata.

Attesi quindi disagi per i cittadini, anche se i servizi pubblici essenziali saranno comunque garantiti, come previsto dalla legge. Fulcro della protesta sarà la città di Milano, dove si terrà una manifestazione che partirà da via Palestro e culminerà in piazza della Scala, davanti a Palazzo Marino, con i comizi dei rappresentanti sindacali.

Per la scuola sono previsti stop alla prima e ultima ora, mentre i mezzi pubblici a Milano saranno a singhiozzo dalle 18 alle 22 per permettere una massiccia adesione alle manifestazioni durante il giorno. La Pubblica amministrazione e il commercio annunciano invece stop nelle prime 4 ore lavorative.

Le organizzazioni sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL e UILTrasporti della Lombardia aderiranno ad uno sciopero generale unitario, proclamato dalle OO.SS CGIL - CISL e UIL, di 4 ore, dalle 10 alle 14.

Di conseguenza il servizio offerto da Trenord potrà subire ritardi, variazioni di percorso e cancellazioni. A Venezia si fermano sia i trasporti pubblici su acqua che su terra, ma a differenza delle altre città solo per 3 ore, dalle 9 alle 12.

Per il personale viaggiante dei servizi ferroviari TPER della regione Emilia-Romagna, lo sciopero di 4 ore si svolgerà dalle 9 alle 13 sulle linee Bologna-Portomaggiore, Bologna-Vignola, Ferrara-Suzzara, Ferrara-Codigoro, Reggio Emilia-Guastalla, Reggio Emilia-Sassuolo, Reggio Emilia-Ciano d'Enza, Modena-Sassuolo e Parma-Suzzara; mente a Napoli  il servizio Anm sarà garantito nelle fasce orarie 5:30-8:30 e 17-20.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il