BusinessOnline - Il portale per i decision maker




Borsa italiana e migliori azioni: previsioni e consigli analisti Novembre-Dicembre 2013 e per 2014.

Andamento Borsa e previsioni per fine 2013: situazione


Già qualche tempo fa molti analisti avevano annunciato che sarebbero ritornati convenienti gli investimenti in azioni e, infatti, l'azionariato sembra sia tornato a correre: da gennaio il listino milanese è salito dell'11,9% portandosi a ridosso delle performance delle principali Borse europee e, prendendo in considerazione il movimento degli ultimi mesi, il rialzo si avvicina al 20%.

La Borsa è, dunque, in ripresa ma, per i mesi di novembre e dicembre 2013, secondo gli esperti, l’ Euro è destinato a perdere terreno contro il dollaro. Secondo XTB, “Come affermato da Draghi non è detto che questo possa essere l’ultimo taglio per l’Europa.

Le politiche che verranno attuate dalla Bce nei prossimi mesi e l’inizio del tapering causeranno un forte deprezzamento contro il dollaro, con il cross che potrà raggiungere anche area 1,27 e 1,24 successivamente”.

Più scettici sul deprezzamento rapido dell’euro in FXCM Italia: “L’ostinatezza dell’istituto di Francoforte nel voler mantenere un euro forte, è stata in grado di mantenere la valuta unica su posizioni di forza pur pagando dei tassi overnight lontani dai valori nominali e di andare ad attirare capitali esteri a causa della asimmetrie presenti sui diversi rendimenti obbligazionari offerti dai vari Paesi, che non sono a rischio default e che quindi giustificano delle scelte di tipo strategico”.

Secondo l’Head of Research di XTB Italia, la valuta americana è destinata a rivalutarsi nei confronti di tutte le principali divise e “Ciò sarà causato dal tapering che presto o tardi dovrà avere per forza inizio: conseguentemente una riduzione di liquidità sul mercato Usa causerà un rafforzamento della divisa a stelle e strisce”.

 


 




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il 15/11/2013 alle ore 10:07