BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ristrutturazione casa detrazione 50% e 65% 2013: documenti necessari e come compilare correttamente

Come ottenere i bonus ristrutturazioni e documenti necessari: tutto quello che bisogna sapere



I bonus per le ristrutturazioni edilizie, rispettivamente del 50% e del 65%, sono stati prorogati anche per il 2014. Detrazioni che poi scenderanno al 40% e al 50% per il successivo biennio 2015-2016.

Le detrazioni varranno per le spese sostenute per interventi per il risparmio energetico, sostituzione di caldaie, di condizionatori, acquisto di mobili, frigoriferi, forni, lavatrici, elettrodomestici, interventi di recupero e restauro edilizio, costruzione o acquisto di box auto, interventi per adeguare gli edifici alle norme antisismiche.

La lista degli interventi agevolati riguarda anche porte, finestre, antenne, caldaie, balconi, pareti e coperture, garage. tapparelle, tetti, soppalchi, pannelli solari. Detrazioni per mobili ed elettrodomestici saranno valide esclusivamente se tali mobili ed elettrodomestici fanno parte dell’immobile ristrutturato. Per ottenere le detrazioni, bisogna effettuare i pagamenti con bonifici bancari o postali con le medesime modalità già previste per i pagamenti dei lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati.

Nei bonifici dovranno essere riportati la causale del versamento attualmente utilizzata dalle banche e da Poste Italiane Spa per i bonifici relativi ai lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il numero di partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.

Ma la ristrutturazione di un immobile prevede la presentazione della Cila, Comunicazione inizio lavori asseverata: si tratta di una pratica amministrativa in sostituzione della Dia e che viene utilizzata nel campo dell’edilizia per poter effettuare lavori di ristrutturazione di vario genere.

Questa pratica amministrativa permette di spostare tramezzi, aprire porte interne, rifare i bagni, sostituire gli impianti a servizio del locale, ma non è possibile effettuare interventi sulla struttura portante dell’edificio, quindi svolgere lavori di manutenzione straordinaria ma che non riguardano le parti strutturali dell’edificio, non comportano aumento del numero delle unità immobiliari e non implicano incremento dei parametri urbanistici.

La presentazione della Comunicazione Inizio Lavori Asseverata è obbligatoria e è necessaria per usufruire della detrazione fiscale del 50% ai fini dell'Irpef. Alla Cila bisognerà allegare anche la relazione tecnica descrittiva dei lavori da eseguire (redatta da tecnico abilitato); gli elaborati grafici con stralcio catastale e stralcio di P.R.G. e rappresentazione delle piante, sezioni e prospetti ante e post operam dell'immobile oggetto d'intervento (redatto da tecnico abilitato); la regolarità urbanistica dell'immobile, come il Permesso di Costruire o Concessione; il documento Unico Regolarità Contributiva (D.U.R.C.) dell'impresa esecutrice dei lavori; e il titolo di proprietà.

La comunicazione può essere effettuata dal proprietario, dall'affittuario o da chi avente titolo, purché con allegata lettera di autorizzazione del proprietario. La comunicazione si presenta a mano presso l'ufficio Protocollo o si invia per posta al Servizio Tecnico del Municipio.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il