BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Speciale (PAS): novità da diverse regioni per quanto riguarda elenco. Lombardia li ripubblica

Regioni pubblicano elenco nominativi prossimi Tfa speciali: la situazione



Le regioni continuano il lavoro di pubblicazione dell’elenco dei nominativi degli ammessi ai prossimi corsi dei nuovi Tfa Speciali. Dopo le Marche, che sono state la prima regione a pubblicare l’elenco con i nominativi, ora aggiornato, e che riporta che i candidati ammessi dovranno contattare direttamente gli atenei di riferimento, che cioè organizza il corso per la propria classe di concorso, e non più all’USR, anche Calabria, Umbria, Puglia, Lombardia, Lazio sono impegnatissime nella pubblicazione degli elenchi.

In Lombardia tutte le università hanno dichiarato la propria disponibilità all’organizzazione dei corsi previsti per la scuola secondaria, dopo la pubblicazione in via provvisoria degli elenchi dei candidati ammessi e di quelli esclusi alla partecipazione ai Percorsi speciali abilitanti per la regione relativi alle classi di concorso A013, A019, A20, A029, A036, A038, A039, A042, A047, A049, A051, A060.

I candidati esclusi sono contrassegnati con una X nella colonna corrispondente alla relativa motivazione di esclusione. Per quanto riguarda i titoli di servizio, le autodichiarazioni sono state presentate sotto la personale responsabilità degli aspiranti e le dichiarazioni mendaci comportano conseguenze  di carattere penale a carico dei candidati, e la possibilità di una successiva esclusione dai corsi sia durante la frequenza, sia a  conclusione degli stessi.

Il Friuli Venezia Giulia ha comunicato a coloro che hanno presentato domanda per partecipare ai Percorsi Speciali Abilitanti che sono in corso le operazioni di verifica individuale dei requisiti da parte degli uffici della Direzione Generale e degli Ambiti Territoriali Provinciali; e in Sicilia le procedure di accertamento dei requisiti per i candidati al PAS (Percorso speciale abilitante) riguardano 5249 aspiranti e non si concluderanno, secondo le prime notizie, prima della metà di dicembre. Rimangono ora da definire i criteri di assegnazione agli Atenei.

Nella nota del 30 ottobre 2013, indirizzata dal Miur alla Crui e ai Direttori degli USR, si legge che ‘Al fine di consentire la distribuzione degli aspiranti nelle Università il Miur renderà disponibile nella banca dati RAD fino al 22 novembre 2013 una specifica sezione per la compilazione della scheda relativa ai Pas, in cui sarà pubblicato il fabbisogno regionale di ogni classe di concorso, come riferimento per le necessarie attività di coordinamento regionale.

I Direttori degli USR, d’intesa con le Università, provvederanno ad assegnare i candidati alle singole Università della regione, per l’attivazione dei corsi’. Secondo quanto poi precisato dalla Cisl Scuola, le iscrizioni avverranno previa verifica dei requisiti e dei titoli.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il