Ibm renderà più moderna la sanità in Spagna

Due iniziative congiunte per portane la modernizzazioe nelle strutture sanitarie catalane. Più IT per una maggioe efficienza, tutto in sicurezza



IBM pensa ll'IT nelle strutture sanitarie. L'azienda ha infatti reso note due iniziative in tal senso che la vedono coinvolta in Spagna.
La prima riguarda un accordo realizzato con l’Institut Català de la Salut (ICS) per trasformare e modernizzare i sistemi informatici presso gli 8 ospedali della regione catalana.

ICS è il principale fornitore di servizi sanitari in Catalogna. Con più di 35.000 professionisti, rappresenta l’80% della Sanità primaria in Catalogna e il 30% della Sanità ospedaliera.
L’accordo con IBM prevede il ridisegno di tutti i processi  e la trasformazione dell’intero sistema sanitario della regione. Dal disegno e realizzazione di un nuovo modello per tutti i processi gestionali finanziari ed economici, fino alla supply chain e alla logistica.
Verrà inoltre creato un nuovo modello per migliorare l’efficienza del personale sanitario e un nuovo sistema per la gestione dei pazienti e della clinica.

Come? Uno degli elementi principali del progetto è la registrazione elettronica della cartella clinica di ogni paziente che sarà a disposizione del personale medico presso ogni ospedale. Per i pazienti, questo si traduce in tempi di attesa inferiori per le terapie, un’unica cartella clinica con le informazioni aggiornate e unificate e la garanzia che tali dati rimangano riservati all’interno di un sistema informatico protetto.

La seconda iniziativa coinvolge il capoluogo della catalogna, Barcellona. Qui IBM sta creando un centro per sviluppare tecnologie e soluzioni innovative per la Sanità. L’IBM Healthcare Competency Centre inizierà ad essere operativo in settembre e collaborerà con i centri di Ricerca e  i consulenti IBM.

Tra gli obiettivi del centro figura la creazione di analisi e informazioni relative alle esigenze tecnologiche del settore sanitario e l’individuazione di soluzioni adeguate. Questo contribuirà ad accelerare anche la trasformazione delle scoperte della Ricerca in pratica clinica. Uno degli obiettivi iniziali coincide ovviamente con quello dell'iniziativa sopra citata, ovvero consentire al personale medico di avere accesso alle cartelle cliniche complete dei pazienti, a tutta la documentazione medica e agli esami diagnostici in formato digitale quasi in tempo reale.

Tra i progetti previsti per il centro di Barcellona  figurano inoltre:

  • il miglioramento dell’interoperabilità tra sistemi eterogenei, organizzazioni e tecnologie. La possibilità di inserire immagini relative alle analisi cliniche quali esami diagnostici e raggi X all’interno delle cartelle dei pazienti consentirà di avere  uno standard uniforme del servizio, diagnosi e terapie più mirate
  • il miglioramento dell’accessibilità ai sistemi sanitari con tecnologie basate sul web
  • il miglioramento delle soluzioni relative alla privacy e alla sicurezza
  • lo sviluppo di soluzioni basate sul pervasive computing
  • lo sviluppo di un nuovo modello relativo al change management per offrire assistenza nella gestione delle risorse umane durante il processo di modernizzazione.

IBM ha inoltre consentito il libero accesso al suo portafoglio brevettuale per lo sviluppo e l’adozione di standard aperti selezionati per il settore della sanità.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il