BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ristrutturazione casa detrazioni 50%-65% 2013,mobili,elettrodomestici: quando,come e chi le può fare

Come richiedere il bonus ristrutturazioni e tempi



Il governo ha deciso di proroga per altri 12 mesi il bonus sulle ristrutturazioni e la qualificazione energetica nell’edilizia. La decisione è stata frutto degli ottimi risultati già raggiunti dall’iniziativa quest’anno, grazie alla quale il settore immobiliare e della edilizia, uno dei più duramente colpiti dalla crisi economica, ha tratto grande giovamento.

Chi, dunque, ha ancora intenzione di ristrutturare casa (prima, seconda e relative pertinenze, come box o soffitte) avrà la possibilità di usufruire di un maxi bonus del 50% fino a un importo di 96mila euro, a caondizione che si tratti di un’unità immobiliare o di un edificio esistente.

La detrazione va spalmata in dieci annualità di pari importo ma, nei casi in cui l’immobile venga ceduto prima, le quote residue si trasferiscono automaticamente all’acquirente, a meno che non ci sia un accordo diverso tra le parti.

Tutto rimarrà così come attualmente previsto anche per il 2014, ma la validità già in vigore per i condomini del 2014 viene estesa anche ai proprietari di case, che così avranno ancora un anno intero per usufruire degli sconti in aliquota. Restano, dunque, le detrazioni del 65% per interventi volti a migliorare il risparmio energetico dell'edificio e del 50% per le normali ristrutturazioni, con possibilità, in connessione, di appoggiarsi anche al bonus mobili ed elettrodomestici.

Ricordiamo che per usufruire di tale bonus, mobili ed elettrodomestici dovranno comunque far parte dell’immobile oggetto di ristrutturazione. La proroga dei bonus ristrutturazione prevede, però, una progressiva riduzione delle aliquote, prevista a partire dal prossimo gennaio, e con l'arrivo del 2015, il bonus energia passerà al 50%, quello ristrutturazioni al 40%, mentre nel 2016, entrambi i bonus torneranno al 36% usuale di detrazione.

A fornire ulteriori informazioni su come usufruire dei rinnovati bonus e per cosa valgono ci ha pensato lo stesso governo che ha istituito un particolare sito, www.casa.governo.it, da cui è possibile ricavare tutti i chiarimenti necessari.

Diviso in sezioni, il sito specifica: ‘Cosa puoi detrarre’, dove si spiega come applicare l’Ecobonus (al 55% per spese fino al 5 giugno 2013, al 65% dal 6 giugno al 31 dicembre 2013 per interventi sulle singole unità immobiliari, al 65% dal 6 giugno 2013 al 30 giugno 2014 per interventi sulle parti comuni del condominio o su tutti gli appartamenti); e ‘Quanto riparmiare’, dove si fa riferimento anche alla detrazione sulla ristrutturazione edilizia, oltre ad indicare per la riqualificazione energetica i tetti di spesa per i vari interventi: 100mila euro per la riqualificazione energetica di edifici esistenti, 60mila euro su una serie di interventi relativi all’involucro (finestre, pareti), sempre 60mila euro per l’installazione di pannelli solari, 30mila euro per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.

Per approfondire vi consigliamo di consultare:


http://www.businessonline.it/news/21541/Ristrutturazione-casa-agevolazioni-50-percento-65-percento-bonus-mobili-elettrodomestici-Guide-ufficiali-Entrate.html


http://www.businessonline.it/news/21514/Ristrutturazione-casa-detrazione-50-percento-e-65-percento-2013-i-documenti-necessari-e-come-compilare-correttamente.html


http://www.businessonline.it/news/21430/Ristrutturazione-casa-2013-detrazioni-50-percento-65-percento-mobili-elettrodomestici-Risposte-domande-frequenti.html

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il