BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Arrestati tre dipendenti della Coca-Cola per spionaggio industriale

Tre persone, tra cui un manager Coca-Cola, sono state arrestate per presunto spionaggio industriale con vittima il colosso delle bollicine



Tre persone, tra cui un manager Coca-Cola, sono state arrestate per presunto spionaggio industriale con vittima il colosso delle bollicine . Gli arrestati avrebbero rubato informazioni riservate e cercato di venderle alla rivale Pepsi.

Tra i tre fermati vi è Joya Williams, 41 anni e assistente di un manager del colosso delle bollicine, accusata di aver rubato informazioni nascondendo alcuni documenti nella sua borsa e rubando un campione di un nuovo prodotto in fase di sperimentazione. Gli altri due sono Ibrahim Dimson, newyorkese di 30 anni, e Edmund Duhaney di Decatur, Georgia, 43 anni. coinvolti a vario titolo nel tentativo di vendita dei segreti industriali.

Il portavoce di Pepsi, Dave DeCecco, ha dichiarato che la società farà tutto quello che un'azienda responsabile può fare nel cooperare con gli inquirenti. «La concorrenza può essere feroce, ma deve essere sempre legale e leale». L'amministratore delegato di Coca cola, da parte sua, ha assicurato la massima collaborazione con le autorità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il