BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Consiglio dei Ministri oggi salta martedì 26 Novembre 2013 Governo letta e voto Berlusconi decadenza

Italia in attesa fra decisioni CdM di domani e voto su decadenza Berlusconi



E’ stato rimandato al Consiglio dei Ministri che si terrà domani, martedì 26 novembre, il varo del decreto per l'abolizione della seconda rata dell'Imu sulla prima casa. Il premier Letta ha anunciato: “Martedì saranno approvati entrambi i provvedimenti sull'Imu e sulla rivalutazione delle quote di Bankitalia e la seconda rata dell'Imu non sarà pagata perché questo è un impegno da tempo preso. I due provvedimenti devono andare in parallelo.

Intanto, durante lo scorso CdM, ha spiegato il premier, “c'è stata una discussione sul tema di un primo pacchetto di privatizzazioni, di cessioni di quote di società pubbliche finalizzato a dare una prima risposta al tema di avere nel 2014 non solo il deficit sotto controllo ma che il debilito pubblico inizi un percorso di discesa dopo 5 anni di salita”.

Si tratta di un’operazione che, secondo il governo, dovrebbe valere 10-12 miliardi, stabilendo privatizzazioni che riguarderebbero il 60% di Sace e Grandi stazioni oltre al 40% di Enav e Fincantieri. Nel pacchetto di cessioni di quote dello Stato ci sarà anche un'operazione per la vendita di quote Eni senza che vada sotto la quota del 30%.

Se è attesa per le decisioni di domani del Consiglio dei Ministri, non meno attesa è la decisione sul decadenza di Silvio Berlusconi, il cui voto in aula del Senato si terrà mercoledì 27 novembre. E il Cavaliere ha detto: “C'è una cosa che mi preoccupa moltissimo che non mi riguarda personalmente, perché ormai ho una veneranda età, ho sognato, ho combattuto, a me può succedere anche di tutto.

Ma sono preoccupato per l'attacco che è stato portato alla nostra libertà e per quello che sta succedendo al Paese senza che nessuno si alzi in piedi a dire 'non è possibile'”. L'ex premier definisce poi quella del processo Mediaset “una sentenza politica assolutamente infondata, incredibile” e annuncia “Farò una conferenza stampa nei prossimi giorni dove dimostrerò con carte ineludibili come non avessi nessuna responsabilità rispetto alle accuse che sono alla base della condanna”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il