BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu: seconda rata. Ancora nessuna comunicazione su data pagamento e aliquote

Ancora da definire le aliquote Imu seconda casa: chiesta proroga pagamento. La situazione



Mentre si aspettano ancora notizie ufficiale sugli eventuali slittamenti dei pagamenti per gli acconti Irap, Irpef e Ires, già prorogati dal 2 al 10 dicembre e che potrebbero essere ancora rimandati al prossimo 16 dicembre, ancora incerta anche la data di scadenza per il pagamento della seconda rata Imu.

Se, infatti, il termine di pagamento era stato fissato al 16 dicembre, considerando che molti Comuni non hanno ancora deliberato le aliquote di riferimento per calcolare la tassa da versare e che il lavoro dei commercialisti potrebbe ingolfarsi di numerose scadenze da osservare, è stata chiesta la proroga di versamento per l’imposta sugli immobili.

Il problema nasce dal fatto che la legge n. 124 dello scorso 28 ottobre ha introdotto una modifica ai termini entro i quali i Comuni possono pubblicare online aliquote e detrazioni da utilizzarsi per i versamenti della seconda rata Imu, in scadenza al 16 dicembre, dilatandoli fino al 9 dicembre, per cui i cittadini avrebbero solo una settimana per sapere con esattezza se e quanto pagare.

I professionisti, dal canto loro, avrebbero appena cinque giorni lavorativi per trovare sui siti di ciascun Comune le delibere, visionare i regolamenti, le aliquote e le detrazioni fissate, effettuare i relativi conteggi e predisporre i modelli di pagamento. E, come lamentano associazioni e professionisti, il tempo a disposizione è troppo poco, motivo per cui richiedono Confartigianato e R.E.TE Imprese Italia una proroga della scadenza del pagamento. Si resta, dunque, in attesa di eventuali nuovi comunicazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il