BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Aumentostipendio, busta paga Legge Stabilità Governo Letta: qaunto aumento e per chi. Ufficiale

Nuova Legge di Stabilità e aumento buste paga: come funziona e in che misura sarà



Il Senato ha votato la fiducia al Governo, approvando così la nuova Legge di Stabilità 2014: a partire dal prossimo anno si procederà ad un primo taglio delle tasse per le imprese e i lavoratori. L’obiettivo è quello di abbattere il cuneo fiscale, ma le risorse a disposizione non sono molte. Attualmente, in discussione, ci sono 11,6 miliardi in tre anni, 5 per i lavoratori, 5,6 per le imprese.

Nel 2014 lo sgravio sulle buste paga, concentrato sui redditi più bassi, sarà di un miliardo e mezzo di euro e la sua articolazione sarà decisa dal governo con il Parlamento e le parte sociali, mentre per le imprese ci sarà una riduzione dell’Irap sulla componente relativa al costo del lavoro (400 milioni di sgravio nel 2014) e un taglio (da un miliardo) dei contributi sociali.

Confermato il potenziamento dell’Ace, l’aiuto alla capitalizzazione delle imprese, la cui aliquota salirà dal 3 al 4,5%, e al 6% nel 2015. La Legge di Stabilità 2014 dovrebbe, inoltre, portare ad un taglio del 10% degli straordinari, misura ridotta al 5% per militari, polizia e vigili del fuoco, il blocco della contrattazione oltre il 2014, un tetto all’indennità di vacanza contrattuale e un rafforzamento del blocco del tun over.

Non è stata inserita, alla fine, nella nuova Legge la norma che avrebbe consentito di ridurre lo stipendio agli statali in caso di trasferimento, mentre per le buonuscite si prevede il pagamento spalmato non più su 6 ma su 12 mesi.

Altra novità arriva dal taglio del cuneo fiscale e riguarda la riduzione delle tasse sul lavoro a carico di datori di lavoro e dipendenti. Secondo l'emendamento presentato dalla senatrice Rita Ghedini del Partito Democratico, cambiano i beneficiari. Per i redditi più bassi, quelli tra 15.000 e 18.000 euro, la detrazione massima sarà di 225 euro. Il criterio sarà progressivo finché non ci saranno benefici per chi incassa da 35.000 euro in su.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il