BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge Stabilità 2014 Governo Letta: modifiche ancora possibili secondo voto Camera

Le possibili modifiche da apportare alla Legge di Stabilità nell’ultimo passaggio alla Camera: cosa riguardano



Dopo la fiducia ottenuta al Senato, la Legge di Stabilità si avvia al voto finale della Camera. Con qualche riserva e con qualche speranza, da parte di molti, di poter apportare qualche modifica alle questione principali. In merito ad eventuali cambiamenti, il presidente della commissione Bilancio di Montecitorio, Francesco Boccia, Pd, ha annunciato: “Pochi emendamenti, ma efficaci. È il momento di concentrarsi sulle esigenze effettive del Paese” e tra le voci che meritano di essere ulteriormente approfonditi figura sicuramente quello legato alle spiagge.

Boccia dice: “Nel maxi-emendamento approvato al Senato non si parla né di sanatoria sulle pendenze, né tantomeno di sdemanializzazione delle aree marine. Si tornerà anche a discutere di stadi, dopo la retromarcia dei giorni scorsi. Il tema riguardante la ristrutturazione e la costruzione degli impianti sportivi rimane rilevante”. Dovrebbe essere poi ripresentato l'emendamento sulla Tobin Tax, ritirato per questioni di tempo in commissione al Senato, perché “Dobbiamo fare il punto sulla Tobin, rimandare non è più possibile”.

Altra tassa destinata a tornare durante l'esame della Camera è la cosiddetta web tax, l'imposizione fiscale pensata apposta per le multinazionali della Rete, esperte di ottimizzazione fiscale, che in Italia guadagnano bene e al Fisco verserebbero pochino.

Previste modifiche alla Camera anche sull'indicizzazione delle pensioni: il viceministro all'economia, Stefano Fassina, ha infatti detto: “Non siamo riusciti a intervenire per migliorare le indicizzazioni delle pensioni. È un impegno che il governo conferma e che cercheremo di portare avanti alla camera”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il