BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spread Btp-Bund: previsioni discesa a quota 200-150. Senza incertezze politiche ed economia

Spread in calo ma potrebbe ancora scendere se Italia risolvesse problemi: la situazione



Spread sempre più in discesa: il tapering, ipotesi di bloccare la politica monetaria della banca Centrale americana iper espansiva, si allontana almeno fino alla prossima primavera, secondo le parole del futuro presidente della Fed Janet Yellen, e la notizia fa respirare non solo i mercati, dall'Asia all'Europa, ma anche lo spread Btp Bund, che scende sotto quota 240 punti base.

In Italia, infatti, secondo la Banca Centrale europea, le riforme economiche e strutturali del governo Letta migliorano la fiducia dei mercati finanziari nei confronti del Paese, ma non bastano a far calare lo spread come dovrebbe.

Secondo il rapporto della Bce sulla stabilità finanziaria, ‘Le incertezze politiche durante l'estate hanno limitato il calo dello spread in Italia’ e negli ultimi mesi il differenziale Btp-Bund è calato nella misura di 30 punti mentre in Spagna ed Irlanda si sono visti cali di 55 e 50 punti base, spiega il rapporto.

Gli sforzi per risanare i conti pubblici hanno contribuito a migliorare la fiducia sui mercati finanziari ma il risanamento resta tuttavia incompiuto in molti Paesi e dunque è necessario continuare col consolidamento di bilancio e le riforme strutturali.

Se questo processo dovesse continuare e dovessero essere risolte le incertezze politiche che animano ormai la scena italiana, fra nuova Manovra e labili accordi politici, lo spread potrebbe arrivare a scendere anche sotto quota 200. Il che significherebbe volano per i mercati italiani.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il