BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge Stabilità Governo Letta: le reali modifiche nel secondo voto alla Camera posisbili

Web tax, indicizzazione pensioni, novità per taglio del cuneo fiscale: le ultime possibili modifiche alla Legge di Stabilità



Domani la Legge di Stabilità approda alla Camera: su eventuali cambiamenti, il presidente della commissione Bilancio di Montecitorio, Francesco Boccia, Pd, ha annunciato: “Si tornerà a discutere di stadi, dopo la retromarcia dei giorni scorsi. Il tema riguardante la ristrutturazione e la costruzione degli impianti sportivi rimane rilevante”.

Altra tassa destinata a tornare durante l'esame della Camera è la cosiddetta web tax, l'imposizione fiscale pensata apposta per le multinazionali della Rete, esperte di ottimizzazione fiscale, che in Italia guadagnano bene e al Fisco verserebbero pochino.

Previste modifiche alla Camera anche sull'indicizzazione delle pensioni: il viceministro all'economia, Stefano Fassina, ha infatti detto: “Non siamo riusciti a intervenire per migliorare le indicizzazioni delle pensioni. È un impegno che il governo conferma e che cercheremo di portare avanti alla camera”.

Prima di uscire dal Senato il viceministro dell'Economia Fassina, ha annunciato anche l'intenzione di voler migliorare l'indicizzazione delle pensioni. Anche l'idea di anticipare al 2014 parte della spending review firmata Cottarelli, per reperire nuove risorse, è stata già lanciata dall'esecutivo. Secondo il ministro per i Rapporti con il parlamento, Dario Franceschini, dei 3,6 miliardi che dovrebbero essere risparmiati nel 2015 almeno un miliardo potrebbe essere anticipato al prossimo anno. 7

Le risorse andrebbero in un fondo automatico, garantite da una 'clausola di salvaguardia' e da un vincolo di destinazione delle risorse ricavate dai tagli di spesa e dal recupero dell'evasione. Tali risorse sarebbero destinate al taglio del cuneo fiscale. Altra possibile modifica potrebbe riguardare la Tobin tax, che potrebbe essere rivista in chiave più soft.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il