Nuovo Isee 2013-2014 ufficiale e approvato Governo Letta. Cosa cambia. Novità e miglioramenti

Al via nuovo Isee: cosa prevede



Arriva tra oggi, martedì 3 dicembre, e domani 4, la firma del presidente del Consiglio, Enrico Letta, sul nuovo Isee, Indicatore della situazione economica equivalente, per valutare la capacità di sostentamento dei nuclei con maggiore efficacia ed equità, innanzitutto perchè si limiterà il ricorso all’autocertificazione per le informazioni fiscali e previdenziali, usufruendo, invece, delle informazioni presenti nelle banche dati dell’amministrazione finanziaria, dell’Inps e dei comuni.

L’Isee permette ai cittadini di accedere, a condizioni agevolate, alle prestazioni sociali o ai servizi di pubblica utilità. Sono diverse, infatti, le prestazioni erogate con l'Isee: dall'assegno per il nucleo familiare con 3 figli minori all'assegno di maternità, ad asili nido e prestazioni scolastiche, comprese le mense, alle tasse universitarie e all'accesso alle prestazioni del diritto allo studio universitario, ai servizi socio sanitari domiciliari, sanitari diurni e residenziali.

Vi sono poi le agevolazioni per i servizi di pubblica utilità e le prestazioni economiche assistenziali. Rientrano nell'Isee anche la carta acquisti, il reddito minimo, le tariffe comunali, le rateazioni di Equitalia, il trasporto pubblico e le attività ricreative. Il nuovo Isee, superando il principio che ciascun soggetto può appartenere ad un solo nucleo familiare, apre la possibilità di definire, solo per alcune prestazioni, l'appartenenza di un soggetto ad un diverso nucleo familiare.

Altra novità è l'introduzione del cosiddetto Isee corrente: in presenza di variazioni significative della situazione reddituale in corso d'anno, come in caso di perdita di lavoro, si può aggiornare la dichiarazione. Con il nuovo Isee scatteranno anche misure per rafforzare i controlli per evitare casi di abuso.

Tra le novità, infatti, è prevista la possibilità di aggiornarlo in corso d'anno, l'ampliamento delle componenti reddituali e patrimoniali che concorrono a determinare l'Indicatore e l'introduzione di misure volte a contrastare gli abusi da parte dei soggetti che evadono il fisco. Le novità per il nuovo Isee sono state introdotte per ottenere maggiore equità; sono stati introdotti degli abbattimenti per redditi di lavoro e di pensione; sottratto l'importo degli assegni di mantenimento; dedotto una quota del canone di locazione, prevista una franchigia per i nuclei con disabili; ed è prevosto anche l’abbattimento delle spese per collaboratori domestici e addetti all'assistenza personale per i non autosufficienti.

Per quanto riguarda il patrimonio, è prevista la maggiorazione della franchigia relativa all'abitazione per ogni figlio convivente successivo al secondo, mentre si terrà conto di eventuali immobili all'estero posseduti dai componenti il nucleo; e la riduzione della franchigia prevista per il patrimonio mobiliare attualmente a 15.500 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il