BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Sostegno (PAS) 2013-2014: novità questa settimana aggiornate

Come e quando si svolgeranno i corsi per i Tfa di sostegno: prime date e come saranno le prove



Dopo la pubblicazione dei bandi per l’accesso al Tfa per il sostegno e dopo che il Ministero ha comunicato che le prove di ammissione per i Tfa avranno luogo, molto probabilmente, nel corso del mese di gennaio 2014, arrivano novità per quanto riguarda le abilitazioni a cascata o verticali, ritenute idonee per l’accesso.

Il candidato che è in possesso di un titolo che, a cascata, lo abilita all’insegnamento per più classi può, infatti, presentare domanda per accedere ai corrispondenti percorsi rispetto al cui grado di scuola (scuola infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, scuola secondaria di secondo grado) risulti, in virtù dell’abilitazione verticale, in possesso dell’abilitazione all’insegnamento. Dubbi chiariti anche dall’università di Firenze sulla possibilità di iscrizione contemporanea a più corsi.

Secondo quanto reso noto, ‘Per l’iscrizione al corso di Formazione per il conseguimento della Specializzazione per le attività di Sostegno è compatibile con l’iscrizione ai corsi di studio, ai Master di I e II livello, alle Scuole di Specializzazione e ai Dottorati di Ricerca, attiva presso l’Università degli Studi di Firenze o presso un altro Ateneo italiano, ai sensi della normativa vigente è vietata l’iscrizione contemporanea a diverse Università, a diversi Istituti di istruzione superiore e a diversi corsi di studio della stessa Università. Qualora lo studente intenda iscriversi al corso di Formazione per le attività di Sostegno dovrà chiedere la sospensione della carriera’.

Considerando che le prove di accesso al corso di sostegno si svolgeranno nei prossimi mesi, sarà necessario informarsi presso l’Università di riferimento sulle modalità previste, e tempi, per la sospensione della carriera. Intanto l'Università Luspio di Roma è tra la prime  in cui si svolgeranno i test preliminari per l’accesso al corso di specializzazione per le attività di sostegno agli alunni con disabilità.

Seguiranno prova scritta e prova orale. Nella settimana successiva i test si terranno ad Urbino. Il test sarà somministrato in modalità cartacea, prevede 60 domande con 5 opzioni di risposta chiusa, fra le quali il candidato dovrà individuarne una. Almeno20 quesiti sono volti ad accertare le competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana.

La valutazione del test sarà espressa in trentesimi: a ciascuna risposta corretta sarà attribuito 0.5 punti; alle mancate risposte o alle risposte errate 0 punti. La durata del test è di due ore. Saranno ammessi alla prova scritta i candidati che avranno conseguito votazione non inferiore a 21/30 fino a un numero massimo pari al doppio dei posti disponibili. La successiva prova scritta si svolgerà il 20 dicembre. Coloro che, infine, supereranno la prova orale, saranno ammessi alla frequenza del corso, che avrà durata di 8 mesi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il