BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Primarie Pd 2013: Renzi, Cuperlo, Civati. Programmi, sondaggi e chi può vincere

Domenica voto per le primarie: chi vincerà?



Sono Matteo Renzi, Gianni Cuperlo e Giuseppe Civati: sono loro i candidati per cui voterà domenica 8 dicembre per le primarie del Pd. Per eleggere il segretario nazionale e candidato premier e la sua assemblea nazionale si voterà dalle 8 alle 20. Mentre Matteo Renzi propone un 'patto alla tedesca' e assicura di non essere ‘il Dracula dei pensionati’, lo sfidante considerato Civati torna a parlare della possibilità del voto a marzo.

Civati, infatti, ha assicurato che in caso di vittoria alle primarie del Pd chiederà elezioni in primavera: “Se vincessi io si andrebbe a votare a marzo con un nuovo sistema elettorale, questa è una coalizione innaturale. Se invece vincono Renzi e Cuperlo si va avanti così almeno fino al 2015 e qualcuno dice anche di più.

Renzi invecchierà e Civati continuerà le sue battaglie”. Quanto alla vittoria annunciata del sindaco di Firenze, Civati invita Renzi alla cautela: “Questi atteggiamenti portano sfortuna, bisogna essere molto più cauti, anche alle elezioni di febbraio eravamo convinti di vincere...”, ha ricordato il candidato alla segreteria del Pd. “Io sono molto fiducioso, vedremo domenica sera”. Tornando alle modalità di voto, potranno recarsi a votare tutti i cittadini e le cittadine che hanno compiuto il sedicesimo anno di età.

Per sapere in quale seggio votare bisogna connettersi al sito www.primariepd2013.it  e controllare sulla sezione ‘Trova il tuo seggio’. Potranno votare sia gli iscritti al Partito Democratico che i non iscritti, in quest’ultimo caso ci si potrà pre-registrare online sul sito www.primariepd2013.it o recarsi direttamente al seggio di appartenenza muniti di documento d’identità e tessera elettorale. Dopo aver versato un contributo di due euro sarà possibile votare.

La registrazione on-line è obbligatoria per i giovani dai 16 ai 18 anni e dopo aver effettuato la registrazione riceveranno comunicazione del luogo in cui recarsi a votare. Per votare bisogna recarsi presso il circolo del Pd muniti di un documento d’identità e di Tessera Elettorale e sarà consegnata la scheda elettorale per esercitare il diritto di voto.

Per i cittadini immigrati ed extra-comunitari, coloro in possesso di regolare permesso di soggiorno potranno votare esclusivamente al seggio speciale del comune di riferimento, presentando un documento d’identità o  il permesso di soggiorno o la ricevuta di richiesta del rinnovo. Per votare occorre presentarsi al seggio con un documento di identità e la tessera elettorale. Per i minorenni e i cittadini stranieri serve solo il documento di identità.

Per esprimere il proprio voto, bisognerà poi barrare sulla scheda il nome della lista del candidato a Segretario Nazionale del Pd che intendi sostenere. Potranno votare anche gli italiani all’estero online per le, ma dovranno possedere un telefonino con numero straniero e sborsare quattro euro anziché due.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il