BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Proroga invio dati beni società Agenzia Entrate ufficiale.Scadenza 12 Dicembre 2013 slitta. Novità

Nuova proroga per comunicazione dati beni società: il malcontento dei professionisti



E' stata rinviata la scadenza prevista per giovedì 12 dicembre per l'invio dei beni intestati a una società o a un'impresa ma poi utilizzati dai soci è solo l'ultimo caso in ordine di tempo. La nuova data di invio dei dati sarebbe stata prorogata fino al 31 gennaio 2014 e si tratta della quinta proroga di questa comunicazione introdotta dal Parlamento per le intestazioni elusive dei beni d'impresa nella conversione della manovra di Ferragosto 2011.

Da allora, di provvedimento attuativo in provvedimento l'Agenzia delle Entrate ha dovuto risolvere una serie di problemi nell'attuare la disposizione che hanno visto susseguirsi diverse scadenze, ora prorogate fino al prossimo 31 gennaio 2014. Si tratta di una procedura che prevede l’utilizzazione dei dati arrivati per procedere a controlli con l'accertamento sintetico, il metodo su cui si fonda il redditometro, per chi utilizza beni di società, per riscontrare se in realtà è un modo per intestare fittiziamente un immobile o un'imbarcazione e non dimostrare al Fisco che si gode di un tenore di vita che giustificherebbe un reddito maggiore da dichiarare.

Questa nuova proroga suscita, ancora una volta, polemiche e proteste da parte di commercialisti e professionisti del fisco che esprimono malcontento sull’impossibilità di compiere il proprio lavoro seguendo date precise che alla fine vengono stravolte, stravolgendo l’intero sistema di lavoro sui sono sottoposti.

Altro problema che si pone ora è che, rimandando questa nuova scadenza a gennaio 2014, molte imprese e professionisti che li assistono si troveranno con ben due comunicazioni importanti  da inviare entro fine gennaio: quella dei beni ai soci e lo spesometro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il