BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Speciale (PAS) e Legge di Stabilità Governo Letta. Modifiche richieste. E non solo per loro

Richieste nuovi Tfa speciali in Legge Stabilità: cosa prevedono



Richieste per Tfa nuovi anche negli emendamenti della Legge di Stabilit: insieme infatti a misure volte al miglioramento dell'edilizia scolastica, per i laureati del Mezzogiorno, e ad un nuovo stanziamento fondi per i libri scolastici, è stata avanzata la richiesta, in previsione dell'aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento degli insegnanti relative al triennio 2014/2015 - 2016/2017, che venga data possibilità di presentazione della domanda di inserimento nella terza fascia a docenti che hanno conseguito l'abilitazione attraverso i percorsi abilitanti istituiti ai sensi del DM 10 settembre 2010, n. 249, del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca; a docenti inseriti nelle graduatorie di merito del concorso a cattedra di cui al DDG 24 settembre 2012, n. 82; e a docenti in possesso di laurea in Scienze della Formazione Primaria.

Inoltre, è stato chiesto di poter far presentare domanda con riserva a coloro che, pur non avendo ancora concluso il percorso abilitante, risultino iscritti ad uno dei percorsi abilitanti di cui al citato decreto ministeriale 249/2010 e al DDG n. 58 del 25 luglio 2013, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale IV serie speciale concorsi n. 60 del 30 luglio 2013. 1. 595.

Intanto continua il lavoro di pubblicazione dell’elenco degli ammessi ai prossimi Tfa Speciali, che rischia di far slittare l’avvio dei corsi da gennaio a febbraio o marzo per il lavoro ancora lungo delle regioni per la compilazione, spuntano anche candidati ammessi con riserva con la motivazione 'Ricorso Tar Lazio'.

Questa situazione si è creata soprattutto in Calabria e Umbria, mentre in  Piemonte le Università confermano la contrarietà all'attivazione dei corsi per infanzia e primaria, e ci sono, come detto, dubbi per le altre classi di concorso. In Friuli Venezia Giulia sono stati poi pubblicati i Decreti relativi agli esiti delle verifiche degli aspiranti ai percorsi abilitanti speciali (PAS) per i candidati delle classi di concorso con lingua d'insegnamento italiana.

Eventuali reclami dovranno essere inviati entro il 9 dicembre. Il Miur avrebbe, inoltre, confermato l’indisponibilità di molte università ad attivare i Pas per infanzia e primaria, motivo per cui sta valutando l’offerta formativa di alcune università private o telematiche. Ricordiamo, inoltre, che il prezzo da pagare per accedere ai nuovi Tfa Speciali dovrebbe essere di circa 1.500 euro, secondo le prime indicazioni, spese che però potranno essere detraibili.

La stessa Università di Bergamo ha reso noto che sarà possibile la detrazione delle spese sostenute per la frequenza a corsi di istruzione universitaria. In particolare per i corsi di laurea e di laurea magistrale, per i corsi di specializzazione per laureati, per i corsi di dottorato di ricerca, per i master universitari, per i corsi per la formazione iniziale degli insegnanti inclusi Tfa, per i corsi di specializzazione per il sostegno didattico agli alunni con disabilità, Pas, per le spese per la partecipazione alle prove di accesso ai corsi universitari a numero chiuso, con test di verifica della preparazione.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il