Imu 2013: aliquote ufficiali approvate seconda casa, prima casa, capannoni. Ora si può fare calcolo

Quanto pagare di Imu dopo pubblicazione aliquote: la scadenza



La scadenza per il pagamento dell’Imu è fissata per lunedì 16 dicembre: Comuni e Stato attendono di incassare in tutto 15,8 miliardi e almeno la metà del conto peserà sulle imprese.

Per i soli immobili strumentali, sarà deducibile dalle imposte sui redditi (Ires o Irpef, ma non dall’Irap) il 30% nel 2013 e il 20% dall’anno prossimo. Intanto ieri, lunedì 9 dicembre, sono state comunicate le aliquote di pagamento ufficiali definite dai diversi Comuni di Italia e che si possono rintracciare sui siti istituzionali di ognuno di loro.

E così dalle grandi città come Milano, Genova, Roma, Napoli, Bologna, Trieste, Torino, Firenze, Bari, L'Aquila, Catanzaro, Trento, Perugia, Venezia Palermo, fino ai piccoli centri, tutti sapranno quantoo versare di tassa sugli immuboli. Saranno chiamati a pagare, ricordiamo, i proprietari di seconde abitazione, di prime case di lusso e di castelli.

Sono stati esentati gli intestatari di terreni agricoli e fabbricati rurali. In questo caso p necessario ricordare che l'imposta sui terreni agricoli non va versata nel caso degli utilizzatori professionali ovvero dei coltivatori diretti o dei contribuenti iscritti alle forme previdenziali degli agricoltori. Nel caso dei fabbricati rurali, devono essere impiegati per lo svolgimento dell'attività imprenditoriale.


Per calcolare quanto pagare di Imu cliccare qui:

http://www.webmasterpoint.org/programmazione/programmazione/come_fare/calcolo-imu-saldo-seconda-rata.html

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il