BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità e precoci Governo Letta: a sorpresa un secondo emendamento in Legge Stabilità

Nuovo emendamento pensioni: cosa prevede



“Indicizzazione delle pensioni per allargare la platea degli esodati da salvaguardare a partire dal 2014”, come aveva annunciato il viceministro dell’Economia, Stefano Fassina, ma anche la possibilità per gli iscritti a più forme di assicurazione obbligatoria di cumulare i versamenti dei periodi contributivi non coincidenti al fine di conseguire un’unica pensione, di vecchiaia o di anzianità.

Questo è quanto riportato ieri da un nuovo emendamento proposto dal Pd che prevede che gli iscritti a più forme di assicurazione obbligatoria potranno cumulare i versamenti dei periodi contributivi non coincidenti per avere un'unica pensione di vecchiaia o anzianità. In particolare, secondo quanto riporta il testo, ‘Ferme restando le vigenti disposizioni in materia di totalizzazione dei periodi assicurativi di cui al decreto legislativo 2 febbraio 2006, n. 42, e di ricongiunzione dei periodi assicurativi di cui alla legge 7 febbraio 1979, n. 29, e successive modificazioni, i soggetti iscritti a due o più forme di assicurazione obbligatoria per invalidità, vecchiaia e superstiti dei lavoratori dipendenti, autonomi, e degli iscritti alla gestione separata hanno facoltà di cumulare i periodi assicurativi non coincidenti al fine del conseguimento di un’unica pensione’.

Tale facoltà, inoltre, ‘può essere esercitata per la liquidazione del trattamento pensionistico di vecchiaia, di anzianità e la liquidazione del trattamento pensionistico per la pensione anticipata dei trattamenti per inabilità e ai superstiti di assicurato deceduto prima di aver acquisito il diritto a pensione’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il