BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Consiglio dei Ministri ieri venerdì 13 Novembre 2013: novità e misure ufficiali Governo Letta

Le misure in discussione oggi in CdM: cosa prevedono



Il presidente del Consiglio Enrico Letta si dice convinto che la situazione economia del paese stia migliorando. E almeno in parte spera che il decreto ‘Destinazione Italia’, per il contenimento delle tariffe elettriche, gas ed RC-auto, per l'internazionalizzazione, lo sviluppo e la digitalizzazione delle imprese, nonche' misure per la realizzazione di opere pubbliche ed Expo 2015, che sbarca oggi in Consiglio dei ministri, possa dare un contributo positivo. 

Il ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato ha illustrato i principali punti del pacchetto, a partire dalle misure che riguardano le bollette elettriche ed Rc Auto. Per l’elettricità si punta a una riduzione, che appunto per la maggior parte sarà riservata alle aziende. Il risparmio sarà di circa 600 milioni: 250 deriveranno dalla possibilità che avranno i produttori di elettricità da fonti rinnovabili di spalmare, su base volontaria, gli incentivi che riceveranno nei prossimi anni; 150 milioni invece dovrebbero derivare dalla mancata realizzazione di alcuni stoccaggi di gas già previsti, che vista la crisi dei consumi non vengono più ritenuti necessari.

Ci sarà poi un intervento sulla tariffa bioraria, che verrà ‘rinfrescata’; altri 170 milioni, infine, arriveranno dal cosiddetto ritiro dedicato, una modalità semplificata a disposizione dei produttori per la vendita dell’energia elettrica immessa in rete. L’intervento sull’Rc Auto, invece, prevede un pacchetto di misure basato su quattro elementi, per contrastare le frodi, per una maggiore concorrenza tra le compagnie, per una più intensa mobilità degli assicurati e una maggiore efficienza nelle imprese.

Per ridurre i premi potrebbero esserci anche norme sulle polizze vendute con la cosiddetta scatola nera, chiaramente più economiche rispetto alle altre, di cui si valuta l’obbligatorietà.

Tra gli altri interventi previsti un meccanismo di garanzia per grandi progetti di innovazione industriale con finanziamenti della Bei, un credito di imposta al 50% per nuovi investimenti in ricerca e sviluppo, finanziati per 200 milioni; norme per favorire l’accesso al credito per le piccole e medie imprese con i mini bond, un digital bonus costruito sul modello dell’ecobonus; e detrazione fiscale al 19% per chi compra libri (entro un tetto di 1000 euro per testi scolastici e 1000 euro di altri libri, dunque con uno sconto massimo possibile di 380 euro).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il